Essere figli di “Chiara”, un marchio indelebile nel cuore e nell’anima.

articolo del settimanale NOTIZIE del 25 febbraio 2021

Sì, sono un figlio di CHIARA, di Chiara Lubih.

Da bambino, anche grazie alla mia famiglia, sono cresciuto nel Movimento dei Focolari (Opera di Maria) ed alla tenera età di solo 8 anni partecipai al primo Congresso GEN “3” (Generazione Nuova – i piccoli del Movimento dagli 8 ai 16 anni) a Rocca di Papa al Centro “MARIAPOLI”.

Ricordo che rimasi molto colpito, nonostante fossi un bambino, dalla esperienza comunitaria con altri bambini di tutto il mondo. La FEDE la vidi nei “fratellini” che conoscevo, nella varie etnie e mi sembrò davvero una scoperta per la VITA.

Poi ebbi la fortuna di conoscere direttamente Chiara a soli 10 anni. La fondatrice del Movimento volle donarmi un nome “nuovo”, come di consueto capitava ai GEN che avevano la fortuna di conoscerla. Il nome nuovo che mi attribuì fu FIDE (Fiore Grande), mi diede anche una parola di VITA tutta me me : DATE E VI SARA’ DATO.

Sono stato nel Movimento prima con i GEN 3 poi con i GEN 2, poi con Volontari, laici e laiche che seguono la spiritualità del movimento che s’incontrano in “nuclei” nelle varie città del mondo.

Poi . . . tutto è cambiato!

Improvvisamente ho sentito che ero figlio di Chiara, ma dovevo provare nuove esperienze sempre nell’ambito cristiano . . . non riuscivo più a trovare nella vita della Comunità del Movimento la corrispondenza alle mie aspettative di Vita . . . mi pareva tutto troppo “aulico” e poco concreto.

Quindi, da figlio di Chiara, ho incontrato il Movimento di COMUNIONE E LIBERAZIONE anche grazie ad amici che condividevano con me l’esperienza politica nel CDU poi nellUDC.

Oggi sono FELICE di essere un figlio di Chiara, perché il marchio è INDELEBILE, ma sono altrettanto convinto che solo continuando a “mendicare” ed a pregare per la mia salvezza posso essere quel figlio che CHIARA ha forgiato e che Don Luigi Giussani ha cresciuto.

GRAZIE CHIARA, GRAZIE DON GIUS (GRAZIE PAPA’ SILVIO E GRAZIE MAMMA ANNA MARIA)