Il “Triangolo della Morte” …. Molti dimenticano o non sanno quanti eccidi sono stati barbaramente eseguiti tra il 1945 ed il 1946 in Emilia Romagna dai “partigiani”. I morti ingiustamente uccisi non hanno “colore” ma non è certo chi oggi fa la “morale” da sinistra che può ergersi come il difensore della libertà ‼️

La locuzione Triangolo della morte (o Triangolo rosso), di origine giornalistica, indica un’area del nord Italia ove alla fine della seconda guerra mondiale, tra il settembre del 1943 e il 1955, si registrò un numero particolarmente elevato di uccisioni a sfondo politico, attribuite a partigiani e a militanti di formazioni di matrice comunista. Secondo il giornalista Francesco Malgeri, l’espressione era originariamente riferita al triangolo di territorio compreso tra Castelfranco Emilia, Mirandola e Carpi, mentre il giornalista Giampaolo Pansa indica la zona del modenese, corrispondente al triangolo compreso fra Castelfranco Emilia e due sue frazioni, Piumazzo e Manzolino. In seguito, l’espressione … Continua a leggere Il “Triangolo della Morte” …. Molti dimenticano o non sanno quanti eccidi sono stati barbaramente eseguiti tra il 1945 ed il 1946 in Emilia Romagna dai “partigiani”. I morti ingiustamente uccisi non hanno “colore” ma non è certo chi oggi fa la “morale” da sinistra che può ergersi come il difensore della libertà ‼️