Eutanasia. Pro Vita & Famiglia: «Grande evento per la Vita con giuristi, medici e società civile per denunciare le derive della cultura dello scarto»

COMUNICATO STAMPA

Eutanasia. Pro Vita & Famiglia: «Grande evento per la Vita con giuristi, medici, e società civile per denunciare le derive della cultura dello scarto»

Roma, 26 gennaio 2022

Il dovere della società di fronte alla sofferenza”. Di questo si parlerà mercoledì 9 febbraio 2022, nel corso del grande convegno per la Vita e contro la deriva eutanasica organizzato da Pro Vita & Famiglia ed Euthanasia Prevention Coalition, che si terrà a piazza Montecitorio, nella Sala Capranichetta dell’Hotel Nazionale alle ore 10:30.

«Tra il referendum sull’omicidio del consenziente e il disegno di legge sul suicidio assistito, il 2022 sarà un anno cruciale per la tutela della Vita, e vogliamo dare ai cittadini gli strumenti per comprendere a pieno i termini delle delicate questioni in gioco, proprio oggi, in una data importante che segna il tredicesimo anniversario dalla morte di Eluana Englaro. Gli italiani non devono lasciarsi impressionare dal “populismo bioetico” di potenti campagne mediatiche pro-eutanasia prive di umanità», spiega Jacopo Coghe, vicepresidente di Pro Vita & Famiglia.

Nel corso del convegno saranno evidenziate dai relatori di impostazione giuridica le forti criticità del quesito referendario proposto dai Radicali per l’abrogazione del reato di omicidio del consenziente e del disegno di legge “Bazoli” sul suicidio assistito. I relatori di professione medica ed esperti di bioetica proporranno gli argomenti che rendono la deriva eutanasica un danno per la tutela della dignità personale, per la cura della salute pubblica e per la tenuta del tessuto sociale.

Prenderanno parte al convegno del 9 febbraio i seguenti ospiti relatori:

  • S.E.R. Cardinale Giovanni Battista Re, Decano del Collegio Cardinalizio, già Prefetto della Congregazione per i Vescovi della Santa Sede, il quale illustrerà il contenuto della Lettera “Samaritanus Bonus” della Congregazione per la Dottrina della Fede sulla cura delle persone nelle fasi critiche e terminali della vita
  • Cesare Mirabelli, Magistrato, Presidente Emerito della Corte Costituzionale
  • Alfredo Mantovano, Magistrato, Vicepresidente del Centro Studi ‘Rosario Livatino’
  • Paolo PalumboInfluencer, chef e cantante affetto da SLA
  • Kevin YuillLecture presso l’University of Sunderland (UK), suicidologo
  • Massimo Gandolfini, Neurochirurgo, psichiatra, Presidente del Family Day
  • Filippo Maria Boscia, Ginecologo, Presidente dell’Associazione Medici Cattolici Italiani
  • Francesco Bellino, Bioeticista, Presidente della Società Italiana per la Bioetica e i Comitati Etici
  • Aldo Bova, Ortopedico, traumatologo, Presidente del Forum Sociosanitario, Presidente dell’Associazione Nazionale Ortopedia e Traumatologia Geriatrica
  • Marina Casini, Bioeticista, Presidente del Movimento per la Vita

L’evento sarà moderato da Jacopo Coghe, Vicepresidente di Pro Vita & Famiglia.

A margine dell’evento verrà presentata alla stampa un’importante novità sul fronte del contrasto all’eutanasia, in vista dell’eventuale referendum proposto dai radicali e condizionato dal giudizio di ammissibilità da parte della Corte Costituzionale, che deciderà il 15 febbraio.