Meeting 2022 – Il Programma ⬇️

ARTIGIANI DI PACE. LA PASSIONE DI CONCILIARE Ore 12:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
S.Em. Card. Dieudonné Nzapalainga, Arcivescovo di Bangui, Centrafrica; S.E. Mons. Paolo Pezzi,
Arcivescovo Metropolita della Madre di Dio a Mosca; S.E. Mons. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca di Gerusalemme dei Latini. Introduce Bernhard Scholz, Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.
La guerra in Ucraina ci ha reso presente che la relativa pace di cui l’Europa ha goduto dopo il ’45 non era scontata. In questi anni ci siamo dimenticati troppo spesso delle guerre e dei tanti conflitti nelle altre parti del mondo. In Africa e in Medio Oriente tante persone vivono sotto una oppressione politica, soffrono di povertà, rischiano la persecuzione e vengono uccisi per motivi etnici. La Chiesa si è sempre impegnata per il superamento delle contrapposizioni e della violenza, cercando di favorire il dialogo e il perdono. Testimoniare questa passione di conciliare anche in situazioni che sembrano irrisolvibili è più che mai necessario per sostenere tutti coloro che vogliono costruire la pace a partire della loro vita.

EUROPA E FUTURO Ore 15:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Intervento di Paolo Gentiloni, Commissario Europeo per gli Affari Economici. Partecipa Elena Mazzola,
Presidente della ONG Emmaus, Kharkiv, Ucraina. In occasione dell’incontro, proiezione del video-messaggio di Roberta Metsola, Presidente Parlamento Europeo. Introduce Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.
Che Europa possiamo e dobbiamo attenderci nei prossimi anni? Quali saranno i dossier al centro dell’azione politica, economica e sociale europee? Che ruolo giocherà l’Europa in uno scenario internazionale completamente mutato, difficile da decifrare, e dall’orizzonte sempre più incerto?

UNO TI ASPETTA. DINO BUZZATI E L’ESPERIENZA EDUCATIVA DEI COLLOQUI
FIORENTINI
Ore 15:00 Sala Neri Generali
Gilberto Baroni, Fondatore Colloqui Fiorentini e Presidente dell’Associazione Diesse Firenze e Toscana; Pietro Baroni, Docente di italiano e latino, Direttore dei Colloqui Fiorentini; Tommaso Pagni Fedi, Docente di italiano, direttivo Colloqui Fiorentini; Sara Riva, Studentessa; Michele Spissu, Studente Universitario. Introduce Paolo Perego, Giornalista.
I Colloqui Fiorentini – Nihil Alienum sono un convegno di letteratura italiana nato nel 2002 che ha coinvolto negli anni migliaia di docenti e studenti da tutte le regioni d’Italia e da vari paesi nel mondo, rimettendo al centro dello studio il cuore dell’uomo e la sua passione per l’esistenza e il suo destino. La XXI edizione, tenutasi a marzo 2022, si è intitolata: “Dino Buzzati. Uno ti aspetta”. Al Meeting ascolteremo alcune testimonianze di chi vi ha partecipato, un approfondimento sul metodo alla base di un percorso e di una esperienza educativa coinvolgente ed entusiasmante e un incontro ravvicinato con Dino Buzzati e i suoi testi.

CYBERSOCIETÀ E CIVILTÀ DELL’UOMO Ore 17:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Maria Chiara Carrozza, Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR); Mauro Magatti, Professore
Ordinario di Sociologia Generale presso Università Cattolica del Sacro Cuore, Editorialista Corriere della Sera e Avvenire; Luciano Violante, Presidente emerito Camera dei Deputati, Presidente della Fondazione “Leonardo. Introduce Andrea Simoncini, Vice Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS, Docente di Diritto Costituzionale all’Università di Firenze.
Il prefisso “cyber” ormai sta travolgendo tutto: cybersocietà, cyberstato, cybersicurezza… Cyber è l’abbreviazione inglese di “cibernetica” che a sua volta deriva dal greco Kubernetikè (techne), l’(arte) di governare la nave, da cui il verbo greco kubernao, guberno in latino, governare. Oggi la tecnologia non è più solo uno strumento della volontà umana, non si limita più a realizzare quello che abbiamo deciso, ma viene utilizzata per “decidere”. Ogni giorno ci rivolgiamo a sistemi tecnologici per sapere cosa è successo o cosa fare; dunque, sempre più siamo “governati” da algoritmi e software. Che spazio c’è ancora per la civiltà dell’uomo? È una lenta ed irresistibile resa alla forza della “supersocietà” oppure c’è spazio per un nuovo protagonismo dell’uomo, della sua capacità di studio, di ricerca, di conoscenza? Quale futuro ha la nostra passione per l’uomo nella società algoritmica?

PROGETTARE, ABITARE, VIVERE Ore 17:00 Sala Neri Generali
In collaborazione con Cdo
Mario Abbadessa, Senior Managing Director & Country Head di Hines Italia; Luca Pesenti, Professore
Associato di Sociologia Generale presso Università Cattolica del Sacro Cuore; Franco Spicciariello, Director
Public Policy, Italy & Central and Eastern Europe di Amazon Web Services; Patricia Viel, Co-fondatrice studio “Antonio Citterio Patricia Viel”. Introduce Guido Bardelli, Presidente Compagnia delle Opere.
Nelle ultime edizioni del Meeting è stato affrontato, in diversi incontri, il tema dello sviluppo delle città e dei territori, con una particolare attenzione alla rigenerazione urbana e alla città inclusiva. Senza dubbio, questi stessi argomenti sono ancora più attuali a due anni dalla pandemia, che ha profondamente cambiato la qualità del nostro modo di vivere. Ad esempio, lo smart work non solo ha rivoluzionato il modo di lavorare, ma ha anche messo in luce nuove esigenze abitative, soprattutto per le famiglie. Occorre quindi capire quali sfide dovranno affrontare le nostre città nei prossimi anni e come la domanda di qualità dell’abitare, che la drammatica esperienza del covid ha evidenziato, possa trovare una risposta compiuta in una nuova concezione degli spazi in cui vivere e lavorare.

SERVE ANCORA IL PEDIATRA DI BASE? LA PEDIATRIA, FRA PROSSIMITÀ DI CURA E
RIFORME DI SISTEMA
Ore 17:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Antonio D’Avino, Presidente FIMP, Medico Pediatra di Portici, Napoli; Nicola Gobbi, MMG e Medico di
Continuità Assistenziale Ambulatorio Urgenze Pediatriche Ospedale Infermi Rimini; Alberto Villani, Direttore del Dipartimento Emergenza, Accettazione e Pediatria Generale, Ospedale pediatrico Bambino Gesù. Introduce Mattia Altini, Direttore Sanitario AUSL Romagna.
La pediatria di libera scelta, si differenzia per alcuni aspetti dalla Medicina Generale (MMG), anche se condivide la forma contrattuale convenzionale, forma che è stata oggetto di numerose riflessioni nel momento storico che stiamo vivendo. Resta la sfida del rapporto di fiducia con i destinatari dei servizi, ma il sistema delle cure di prima linea necessita un aumento del rendimento è della accessibilità, e come immaginare un modello di riforma che tenga insieme le esigenze di soddisfazione nella componente professionale, destinatari e sistema delle cure.

L’ECONOMIA CANTA LA BELLEZZA DELLA BUONA IMPRESA
Ore 17:00 Sala Open Fiber A2
In collaborazione con Cdo
Fabio Bonanni, Segretario Associazione San Giuseppe Imprenditore (ASGI), professionista e consulente in comunicazione. Introduce Daniele Garavaglia, direttore responsabile Impresa Etica, giornalista e collaboratore di Avvenire. A seguire proiezione del film “Cantico Economico”, opera teatrale da un’idea di Oreste Bazzichi, prodotta e diretta da Matteo Bonanni su un testo di Gianpiero Pizzol ispirato alla teologia economica francescana.
Dieci anni fa nasceva l’Associazione San Giuseppe Imprenditore, allo scopo di aiutare imprenditori e lavoratori autonomi in grave difficoltà e rivalutare la nobile missione del fare impresa, ispirandosi al Vangelo, alla dottrina sociale della Chiesa e ai principi di economia fraterna fondati e sviluppati dai teologi francescani.

IL CRISTIANESIMO COME AVVENIMENTO. IL PENSIERO TEOLOGICO DI LUIGI GIUSSANI Ore 19:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Alberto Cozzi, Professore di Teologia Sistematica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale e membro della Commissione internazionale teologica; Tom Gourlay, Docente di Teologia presso la University of Notre Dame, Australia; Giulio Maspero, Professore ordinario di Teologia Dogmatica, Pontificia Università della S. Croce. Introduce Carmine Di Martino, Professore ordinario di Filosofia morale presso l’Università degli Studi di Milano.
Luigi Giussani è una delle voci più originali del nostro tempo. Molte sue intuizioni e riflessioni in ambito teologico, filosofico e pedagogico hanno profondamente, seppur a volte sotterraneamente, segnato la cultura contemporanea. Talune di esse sono state ampiamente riprese, fino al punto di entrare a far parte del patrimonio comune. Il suo inesausto impegno educativo e il rapporto con generazioni di giovani e adulti hanno inoltre conferito al suo pensiero una particolare densità espressiva e forza comunicativa, permettendogli di raggiungere persone di ogni età e provenienza. Il Centenario della nascita fornisce un’occasione propizia per evidenziarne il contributo e riconoscerne la presenza viva e operante nell’oggi della nostra storia.

TALK “IL CAMBIAMENTO POSSIBILE”. LA SANITÀ OLTRE IL COVID Ore 19:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione per la Sussidiarietà
Maria Bianca Farina*, Presidente Fondazione ANIA; Giuliano Rizzardini, Direttore dipartimento malattie infettive Ospedale Sacco di Milano; Roberto Speranza, Ministro della Salute; Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.
Dopo due anni di pandemia, la riflessione prenderà in esame la situazione della sanità nel nostro Paese, mettendo in luce i cambiamenti prodotti dall’emergenza sanitaria, facendo emergere i tentativi e le esperienze che possono indicare nuove strade per affrontare il tema dell’assistenza sanitaria.

IL TEMPO DELL’ATTENZIONE Ore 19:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Mike Caulfield, Director of Blended and Networked Learning at Washington State University Vancouver;
Giuseppe Riva, Docente di Psicologia della Comunicazione, Università Cattolica di Milano. Introduce Martina Saltamacchia, Distinguished Associate Professor di Storia Medievale all’Università del Nebraska, Omaha.
Cosa intendiamo quando parliamo di economia dell’attenzione? E perché ci sembrano ancora più decisive, dopo due anni di pandemia, relazioni umane autentiche? È possibile tornare ad esser protagonisti della nostra vita, o incominciare ad esserlo? Che ruolo gioca l’utilizzo consapevole della tecnologia e dei social media, in questo? Quali rischi e quali opportunità si prospettano all’orizzonte di una vita che esige di essere vissuta adesso?

LAVORO: LA PERSONA AL CENTRO TRA ESPERIENZA E DESIDERIO
Ore 19:00 Sala Open Fiber A2
Franco Guidi, Amministratore Delegato Lombardini22 in dialogo con i giovani manager Barbara Capodiferro, Michela Ceriani, Pietro Duca, Andrea Fumagalli, Emanuele Lanosa, Luca Martellosio e Daniele Novara. Introduce Pietro Catania, Imprenditore e consulente.
L’incontro nasce da un dialogo tra alcuni giovani che, avviati nel mondo del lavoro come impiegati, manager, imprenditori, professionisti, consulenti, sindacalisti, ricercatori e insegnanti, hanno voluto confrontarsi con le domande che nascevano dalle sfide che si trovavano ad affrontare nella quotidianità del loro lavoro. Andrea Fumagalli è HR Manager nel settore del trasporto aereo, Barbara Capodiferro è Executive Director in una banca d’investimento, Daniele Novara è Customer Experience Director nel settore tech, Emanuele Lanosa, già sindacalista, è oggi un HR Generalist, Luca Martellosio è Imprenditore e Direttore Tecnico e di Produzione nell’edilizia, Michela Ceriani è Senior Consultant nell’ambito dello sviluppo organizzativo, Pietro Duca è Compensation Specialist nel settore bancario. Nell’incontro tra loro è nato l’interesse ad esplorare desideri ed esperienze, e rimettere in discussione il modo con cui guardiamo al lavoro e alle sue tante dimensioni, anche molto concrete, con a cuore una domanda: è possibile mettere al centro del lavoro una passione per l’uomo? L’incontro, oltre che una documentazione del percorso fatto, intende soprattutto rappresentare un invito a proseguire ed allargare il dialogo.

“DIRE DI SÌ”. DIALOGO TRA DUE FOTOGRAFI AMERICANI Ore 21:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Joel Meyerowitz, Fotografo; Gus Powell, Fotografo. Introduce Luca Fiore, Critico d’arte e giornalista.
Joel Meyerowitz (New York, 1938) è una leggenda della fotografia americana. Tra i padri della street photography nella New York degli anni Sessanta, negli anni ha evoluto il suo linguaggio diventando un punto di riferimento anche per la fotografia di paesaggio. È stato l’unico fotografo ad avere accesso permanente a Ground Zero tra il 2001 e il 2002. Tra i suoi allievi più brillanti c’è Gus Powell (New York, 1974) che al Meeting 2022 presenta una mostra tratta dal suo ultimo lavoro “Family Car Trouble”. Il dialogo a distanza (Meyerowitz sarà in collegamento dalla Cornovaglia) intende approfondire la capacità della fotografia di parlare dell’uomo e del mistero della vita. Un altro aspetto che si proverà ad approfondire è quello del rapporto tra maestro e allievo nel campo dell’arte.

IN OCULIS FACTA. IL RUOLO DELLE IMMAGINI NELLA CONOSCENZA SCIENTIFICA Ore 21:00 Sala Neri Generali
In collaborazione con Associazione Euresis.
Vittorio Cannatà, Responsabile dell’Unità di Fisica Medica, IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma; Stefano Facchini, Ricercatore, Università degli Studi di Milano. Introduce Nicola Sabatini, Associazione Euresis.
Che importanza ha l’immagine nel particolare cammino di conoscenza della realtà che offre la scienza? Qual è il ruolo del soggetto umano nel produrre e nell’utilizzare un’immagine scientifica? A partire da queste domande proveremo a immedesimarci nel particolare sguardo al reale di chi fa ricerca scientifica. L’incontro con due esperienze in campi molto diversi, quali la ricerca nella formazione dei pianeti in astrofisica e nell’imaging diagnostico e terapeutico in ambito biomedicale, potrà farci cogliere l’impressionante capacità sviluppata dall’uomo di svelare particolari nascosti della realtà attraverso immagini sempre più sofisticate e sorprendenti. Indagare la realtà in questo modo così attento e profondo si rivela una “grande avventura” (Richard Feynman), che suscita domande sempre nuove sull’origine e il destino di ogni cosa.

Spettacoli – Sabato 20 Agosto
“LIBERI TUTTI!” PRODUZIONE TEATRALE ORIGINALE
Ore 21:30 Teatro Galli
Spettacolo inaugurale liberamente ispirato ad uno dei preziosi testi teatrali di G.K. Chesterton, “La Sorpresa”. A tema c’è l’uomo e il suo desiderio di libertà: a volte scomoda, spesso rischiosa, ma sempre irrinunciabile. Una produzione teatrale del Meeting per l’amicizia fra i popoli, regia di Otello Cenci, drammaturgia di Otello Cenci e Giampiero Pizzol. Consulenza letteraria di Annalisa Teggi e del G. K. Chesterton Institute for Faith & Culture. Con Francesca Airaudo, Laura Amodeo, Luca Di Martino, Enzo Giraldo, Valerio Persili, Sofia Romano, scene di Emanuele D’Antonio, coordinamento musicale di Marco Mantovani, luci di Nevio Cavina, costumi di Sonia Cammarata, trucco e acconciature Diadema Academy.
In collaborazione con Centro Teatrale Bresciano, G. K. Chesterton Institute for Faith & Culture e Comune di Rimini. Grazie al sostegno di SGR, Maggioli e Vulcangas.
Biglietti disponibili su Ticketmaster.it
Acquista i biglietti

Incontri – Domenica 21 Agosto
SANTA MESSA
Ore 11:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3

E IO CHE SONO? NATURA UMANA E RAPPORTO CON LA NATURA Ore 13:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione Lombardia per l’Ambiente.
Raffaele Cattaneo, Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia; Carlin Petrini, Fondatore dell’Associazione Slow Food; Davide Rondoni, Scrittore e poeta; Giorgio Vittadini, Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà. Introduce Fabrizio Piccarolo, Direttore Fondazione Lombardia per l’Ambiente.
Un rapporto, quello tra Uomo e Natura, fragile eppure essenziale, dal quale scaturisce un compito preciso: custodire e coltivare il Creato. Chiederemo ai nostri ospiti come si possa svolgere questa missione nei propri ambiti di attività: politico, agricolo, alimentare e sociale.

LA SCUOLA COME AMBITO DI ACCOGLIENZA E INCLUSIONE Ore 13:00 Sala Open Fiber A2
Stefano Bozzone, Docente di Enogastronomia Laboratorio di Cucina, Istituto Istruzione Superiore Gae Aulenti, Valdilana; Alessandra Landini, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo A. Manzoni, Reggio Emilia; Marilena
Pelonero, Docente Istituto Comprensivo Martin Luther King, Caltanissetta; Roberta Vioglio, Docente Istituto Istruzione Superiore Gae Aulenti, Valdilana. Introduce Alberto Raffaelli, Preside Associazione Festival dell’Innovazione Scolastica.
“Mai come oggi c’è bisogno di scuola, di quella scuola che accompagna le persone a diventare cittadini. Quella scuola che accompagna le persone a scoprire sé stessi, quella scuola che accompagna soprattutto le persone a costruire comunità. In realtà il mandato per la scuola di oggi è un mandato straordinario. (…) La scuola dev’essere la scuola degli affetti perché, in un’epoca in cui è facile rimanere soli, la scuola è il luogo in cui si impara a condividere.” (Dall’intervento del Ministro F. Bianchi al Festival dell’Innovazione Scolastica 4 settembre 2021).

UNA PASSIONE PER L’UOMO
Ore 15:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
S. Em. Card. Matteo Maria Zuppi, Presidente CEI, Arcivescovo di Bologna. Introduce Bernhard Scholz, Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.
Il titolo e il tema della 43a edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, vedrà come protagonista il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Presidente della CEI, introdotto da Bernhard Scholz, Presidente del Meeting.

LA FORZA DELLA LIBERTÀ E LA RICONQUISTA DELLA PACE
Ore 17:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Aleksandr Archangel’skij, Scrittore, conduttore tv, giornalista; Giovanni Di Lorenzo, Direttore Die Zeit; Maurizio Molinari, Direttore di Repubblica; Marina Sereni, Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Introduce Bernhard Scholz, Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.
La cultura europea basata sulla dignità inviolabile della libertà è sempre stata un patrimonio condiviso che attraversava i confini degli Stati dall’Atlantico agli Urali. Anche se spesso tradita dagli Stati stessi con le loro guerre e i loro sistemi totalitari, la libertà è rimasta ed è tutt’ora un riferimento comune che ha permesso in tante occasioni di ricostruire legami di pace e di comprensione reciproca. Ma cosa vuol dire oggi difendere la libertà di fronte alle nuove minacce che provengono dall’interno delle società europee e in modo drammatico dalla guerra in Ucraina? Nel marzo del 2017, di fronte ai leader europei, Papa Francesco, citando Paolo VI nella Populorum progressio, disse che: “Lo sviluppo è il nuovo nome della pace”. È possibile ripartire da questa cultura, da questo concetto di libertà e sviluppo per riconquistare la pace oggi?

UNA SANITÀ DISARMATA CONTRO LE NUOVE MALATTIE?
Ore 17:00 Sala Neri Generali
Giorgio Benigni, Amministratore Delegato Becton Dickinson Italia; Andrea Costa, Sottosegretario di Stato alla Salute; Fabrizio Pregliasco, Direttore Sanitario Ospedale Galeazzi – Sant’Ambrogio di Milano, Professore associato di Igiene Generale e Applicata presso la sezione di Virologia del dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano. Introduce Camillo Rossi, Direttore Sanitario ASST Spedali Civili Brescia, Dipartimento Salute Fondazione per la Sussidiarietà.
“Le prescrivo un antibiotico che non si sa mai… Dottore non mi dà l’antibiotico?” Tutti facciamo ricorso agli antibiotici, ma quanto questo modifica un ecosistema in cui gli elementi sono in relazione reciproca? Negli ultimi anni operatori sanitari e pazienti insieme sono diventati, certo inconsapevolmente, dei selezionatori di ceppi di microorganismi sempre più resistenti alle cure verso i quali le armi disponibili iniziano ad essere inefficaci. L’antibiotico resistenza oggi è uno dei principali problemi di sanità pubblica a livello mondiale con importanti implicazioni sia dal punto di vista clinico (aumento della morbilità, della mortalità, dei giorni di ricovero, possibilità di sviluppo di complicanze, possibilità di epidemie), sia in termini di ricaduta economica per il costo aggiuntivo richiesto per l’impiego di farmaci e di procedure più onerose, per l’allungamento delle degenze in ospedale e per eventuali invalidità. È necessaria un’educazione di tutti perché le scelte siano dettate dalle evidenze scientifiche.

APPROVVIGIONAMENTO E INDIPENDENZA ENERGETICA Ore 17:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Massimiliano Atelli, Presidente della Commissione Tecnica e PNRR-PNIEC del MiTE; Stefano Besseghini, Presidente Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente; Valentina Bosetti, Presidente TERNA; Roberto Sancinelli, Presidente e Amministratore Delegato Montello SpA; Paolo Emilio Signorini, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale.
La drammatica situazione in Ucraina ha cambiato forzatamente le politiche energetiche dei paesi membri dell’Unione Europea, alcuni dei quali, come l’Italia, alle prese con la necessità di trovare in tempi rapidi nuove fonti di approvvigionamento per continuare a prosperare, a produrre e a vivere. Autorevoli esponenti del mondo industriale italiano, dialogano in un confronto reale e senza sconti che riguarda il futuro del nostro paese.

IL CRISTO DELLA VIA EMILIA. DA GUARESCHI AI GIORNI NOSTRI
Ore 17:00 Sala Open Fiber A2
Secondo Ballati, Frate Minore e Guardiano della Basilica di S. Maria di Campagna a Piacenza; Daniele Benecchi, Cappellano militare regionale della Guardia di Finanza a Bologna; Pierre Laurent Cabantous,
Parroco del Duomo di Cervia e autore del libro “Un don Camillo a Cervia”; Giancarlo Plessi, Presidente del
“Centro Manfredini” di Piacenza; Luigi Valentini, Fondatore della Comunità “Betania” di Parma. Letture di
Guareschi con Egidio Bandini; Giornalista e Presidente Gruppo Amici di Giovannino Guareschi; Enrico Beruschi, Regista e attore; Gianni Govi, Attore e regista. Musiche di Eugenio Martani, Clarinettista; Corrado Medioli, Fisarmonicista.
L’incontro che l’associazione culturale “Gruppo Amici di Giovannino Guareschi” propone quest’anno, prende le mosse dal titolo del Meeting “Una passione per l’uomo” e propone l’intervento di cinque sacerdoti, ognuno dei quali con un’esperienza particolare, che racconteranno qual è il Cristo che incontrano ogni giorno nella loro missione. Gli interventi seguiranno proprio il percorso della Via Emilia, soggetto della mostra “Route 77” che torna dopo 4 anni a Rimini, accompagnata dalla bicicletta Dei “Superleggera” identica a quella utilizzata da Giovannino Guareschi nel suo tour ciclistico lungo la strada consolare.

IL SENSO RELIGIOSO: LO SPAZIO DI UN INCONTRO Ore 19:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Muhammad Bin Abdul Karim Al-Issa, Segretario Generale della Lega Musulmana Mondiale. Introduce Stefano Alberto, Docente di Teologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Modera Wael Farouq, Professore di Lingua e Letteratura Araba all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Il Senso Religioso, titolo di uno dei più importanti libri di don Luigi Giussani, è il sentimento originale che alimenta il cuore di uomini e donne da sempre alla ricerca di un senso ultimo, di un Mistero che non rimanga più tale, ma che sia conoscibile nella vita di tutti i giorni. A parlarne e a confrontarsi con questo tema al Meeting, il Segretario Generale della Lega Musulmana Mondiale Al-Issa.

TALK “IL CAMBIAMENTO POSSIBILE”. MUOVERSI BENE PER VIVERE INSIEME Ore 19:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione per la Sussidiarietà.
Pietro D’Arpa, Vice President Supply Chain Europe Procter&Gamble; Andrea Gibelli, Presidente FNM Group; Alessandro Morelli, Viceministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili; Enrico Pagliari*, Coordinatore area tecnica ACI; Alessandro Perego, Professore ordinario di Logistics Management e Direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano.
La mobilità serve per garantire relazioni tra le persone e gli scambi di beni. È quindi un bisogno primario, “quasi” un diritto, perché la gente desidera vivere non isolata ma in contesti di comunità. Lo sviluppo economico e sociale ha bisogno di infrastrutture (e di servizi di trasporto) efficienti.

EDUCAZIONE ED INNOVAZIONE SCOLASTICA. CANONI FORMATIVI PER TEMPI
COMPLESSI Ore 19:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
In collaborazione con DiSAL, Diesse, Cdo Opere Educative e Associazione Culturale il Rischio Educativo.
Simona Favari, Dirigente Scolastico, Istituto Istruzione Superiore Volta, Castel San Giovanni; Marco Ferrari, Preside Liceo Malpighi di Bologna; Franco Vaccari, Fondatore e Presidente di Rondine Cittadella della Pace. Introduce Carlo Di Michele, Presidente Diesse.
Tempi incerti e complessi quelli che stiamo attraversando. Per tutti. Anche nelle scuole, dove l’incontro tra adulti e ragazzi sembra oggi essere esclusivamente condizionato da emergenze sociali, economiche e sanitarie. Eppure anche e proprio nelle aule molti semi di innovazione e di protagonismo intelligente ed operoso stanno fiorendo avviando nuovi canoni organizzativi e di insegnamento all’altezza delle nuove sfide educative. Come sempre la realtà ci precede e indica dove guardare. Un incontro per documentare alcune di queste esperienze.

TOCKÀ: IL MOMENTO UNICO
Ore 19:00 Sala Open Fiber A2
Dialogo tra studenti di scuole Superiori e Universitari e Pier Paolo Bellini, Docente di Sociologia della comunicazione presso l’Università degli studi del Molise. Introduce Emmanuele Forlani, Direttore Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.
Docufilm dedicato al centenario di don Luigi Giussani: otto studenti si mettono alla ricerca del momento unico, l’incontro con ciò che compie il desiderio del cuore, tra Pascoli, Caravaggio, Chopin …Dialogo tra i protagonisti e lo sceneggiatore.

UN BENE CHE SUPERA I CONFINI
Ore 21:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Salem Billan, Primario di Radioterapia al Rambam Hospital di Haifa, Primario di Oncologia “Holy Family
Hospital” di Nazareth e Senior Consultant Oncology “Augusta Victoria Hospital” di Gerusalemme est; Azezet Habtezghi Kidane, Missionaria comboniana, Infermiera di professione, Codirettrice di Kuchinate una Ong che si occupa di rifugiate africane a Tel Aviv. Introduce Alessandra Buzzetti, Giornalista TV2000.
Due storie accumunate da una grande passione per l’essere umano, dalla sua nascita, al tentativo di strapparlo dalla morte, in quella Terra Santa, ma sempre divisa da conflitti e pregiudizi, che tuttavia possono non essere l’ultima parola. La fiducia, il coinvolgimento personale diretto, la testimonianza di chi si prende cura fino in fondo di chi è nel bisogno, sono la più grande speranza di una pace vera, in un luogo che non l’ha mai conosciuta. La giornalista Alessandra Buzzetti ci guiderà nel dialogo e nella scoperta di due protagonisti di un mondo nuovo, Azezet Habtezeghi Kidane, Missionaria comboniana, e il dottor Billan, primario di radioterapia.

DALL’UCRAINA CON AMORE. CULTURA, POESIA, ARTE DI UN PAESE VIVO Ore 21:00 Sala Neri Generali
Boris Chersonskij, Poeta, traduttore, professore di psicologia clinica di Odessa, oggi borsista della Fondazione Brodski; Pavel Makov, Artista di Kharkiv, a cui quest’anno è stato affidato il Padiglione dell’Ucraina alla Biennale di Venezia; Constantin Sigov, Filosofo ed editore di Kiev. Introduce Luca Fiore, Critico d’arte e giornalista.
Ai relatori chiederemo di raccontare il loro lavoro di intellettuali e artisti: da che cosa nasce il loro impegno? Che forme ha preso? Che cosa in questi anni ha segnato la loro opera in un contesto di un Paese dalla grande tradizione e segnato dagli anni del comunismo?

Spettacoli – Domenica 21 Agosto
“MARILYN HA GLI OCCHI NERI” Ore 20:30 Corte degli Agostiniani
Regia di Simone Godano. Con Stefano Accorsi, Miriam Leone… Genere Commedia, Italia, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 14 ottobre 2021 distribuito da 01 Distribution.
Film con a tema le nevrosi di vario genere, gli “occhi di Marilyn” ci propongono uno sguardo che non nasconde i problemi ma si apre alla speranza. Diego con i suoi tic, le sue paure ma anche le sue accensioni e Chiara con i suoi mezzi sorrisi e con una convinzione di innocenza apparentemente inossidabile sono due personaggi che diventano persone.
In collaborazione con Comune e Cineteca di Rimini.
Biglietti disponibili presso la Corte degli Agostiniani la sera della proiezione.

ORCHESTRA NAZIONALE GIOVANILE GIUSEPPE SINOPOLI. OSPITE SOLISTA: GIOVANNI SOLLIMA Ore 21:30 Teatro Galli
L’Orchestra Nazionale Giovanile Giuseppe Sinopoli, composta da 52 giovanissimi elementi (dai 14 ai 24 anni) diretti da Carla Delfrate, eseguirà l’Ouverture da Le nozze di Figaro (1786) di W.A. Mozart, il Concerto in Do magg Hob: VIIb:1 per violoncello e orchestra di F. J. Haydn (1765) e la Sinfonia n. 40 in sol min K 550 (1788) di W.A. Mozart.
Finalità dell’Orchestra è promuovere la pratica musicale tra i giovani di aree disagiate, dove è forte la presenza di criminalità organizzata e devianza giovanile, sottolineando come il linguaggio universale della musica costituisca un valido strumento per combattere la dispersione scolastica, favorire il dialogo e lo scambio interculturale, promuovere tra le nuove generazioni una rinnovata scala di valori. Ospite della serata: Giovanni Sollima, virtuoso del violoncello e compositore di fama internazionale.
In collaborazione con Associazione Sistema Orchestre e Cori giovanili e infantili d’Italia, Comune di Rimini,
Sagra Musicale Malatestiana. Grazie al sostegno di SGR, Maggioli e Vulcangas
Biglietti disponibili su sagramusicalemalatestiana.it
Acquista i biglietti

MEETING MUSIC CONTEST SEMIFINALE II EDIZIONE Ore 21:30 Palco Spettacoli Piscine Ovest Illumia
Semifinali della II edizione del Meeting Music Contest: concorso musicale dedicato alla Canzone d’Autore ideato e prodotto dal Meeting Rimini e da Mei-Meeting delle Etichette indipendenti di Faenza. Gli artisti selezionati si sfideranno per aggiudicarsi un posto alla finalissima, in programma il 24 agosto. In collaborazione con il Mei di Faenza.
Programma Semifinali 2022
21 agosto: LAMAREA, MARGÒ, NARTICO, SGRÒ 22 agosto: MATTIA, SIRIANA, LA CHERIE, VIMA
In collaborazione con il Mei di Faenza.
Biglietti gratuiti fino ad esaurimento posti.

Incontri – Lunedì 22 Agosto
DEMOCRAZIA E VERITÀ
Ore 12:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
In collaborazione con Fondazione per la Sussidiarietà.
Giuliano Amato, Presidente della Corte Costituzionale. Introduce Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.
Il Presidente della Corte Costituzionale, su un tema divenuto di drammatico interesse per tutti. Qual è la relazione oggi tra democrazia e verità? Sommersi da un flusso incessante di informazioni, spesso contrastanti, spesso non verificate né verificabili, la democrazia sembra cedere il passo alla propaganda, all’illusione di nuove forme più efficienti e autoritarie, le democrature. Se come diceva Vàclav Havel “Il rovescio della medaglia della democrazia è che chi è sincero ha le mani legate. Mentre coloro che non lo sono, fanno ciò che vogliono”, che ruolo ha la verità oggi, nel governo, nella partecipazione democratica alle istituzioni?

FAVORIRE LA CRESCITA E SOSTENERE I PIÙ DEBOLI Ore 13:00 Sala Neri Generali
Roberto Garofoli, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Massimiliano Giansanti,
Presidente Confagricoltura; Francesco Mutti, Presidente Centromarca; Marco Sesana, Amministratore Delegato Generali Italia; Francesco Starace, Amministratore Delegato Enel. Introduce Emmanuele Forlani, Direttore Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.
La pandemia prima, la guerra in Ucraina poi, hanno acuito la forbice tra ricchi e poveri, facendo aumentare le disuguaglianze. Quali sono le iniziative politiche ed economiche, pubbliche e private, per far fronte a questa situazione? Perché se i più deboli, i più indifesi, gli emarginati, vengono lasciati da parte, il rischio è quello che crolli l’intero sistema paese? Una sfida che riguarda tutti e che richiede di rimettere al centro del dibattito la persona, la crescita e la tutela dei più deboli.

LA FATICA DI ESSERE GIOVANI
Ore 13:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
In collaborazione con Cdo Opere Sociali
Claudio Burgio, Cappellano del carcere minorile Beccaria di Milano; Daniela Lucangeli, Professoressa di
Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, Università degli Studi di Padova; Dario Odifreddi, Presidente
Piazza dei Mestieri. Introduce Stefano Gheno, Presidente Cdo Opere Sociali. Modera Elisabetta Soglio, Giornalista del Corriere della Sera, responsabile dell’inserto Buone Notizie-L’impresa del bene. In occasione dell’incontro intervento di saluto di Stefano Bolognini, Assessore allo sviluppo città Metropolitana, Giovani e Comunicazione della Regione Lombardia.
L’incomprensione tra generazioni c’è sempre stata, certo che oggi la distanza è così ampia da farci pensare di essere di fronte ad una “mutazione” antropologica. Sono moltissimi i fenomeni emergenti che scavano sempre più profondamente il solco di questa distanza, uno dei tratti comuni ci pare essere una profonda riduzione della capacità di incontro tra giovani e adulti, che pure è uno dei caposaldi della relazione educativa. Vorremmo quindi ascoltare voci diverse che ci permettano da un lato di comprendere al meglio ciò che ci sta accadendo, dall’altro ci aiutino a porre le domande giuste, ricordando che mai come oggi è indispensabile un intero “villaggio” che educhi, mentre ciò che cogliamo sempre di più sono solitudine e isolamento.

LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA DIDATTICA Ore 13:00 Sala Open Fiber A2
Andrea Ferraresso, Docente Liceo Romano Bruni, Padova; Stefania Nicolli, Dirigente Scolastico Fondazione
Giovanni Paolo I, Mira, Venezia; Francesca Maganzi , Dirigente Scolastico Liceo Scientifico E. Torricelli,
Bolzano; Giovanna Tarantino, Dirigente Scolastico Istituto Istruzione Superiore Enrico Fermi, Policoro; Sara Terzoni, Docente Liceo Scientifico E. Torricelli, Bolzano. Introduce, Margherita Rabaglia, Dirigente Scolastico Istituto Istruzione Superiore Gadda , Fornovo di Taro, Prato.
L’innovazione sta nel cuore di ogni impegno educativo. La parola del docente (o del genitore) non può essere monotona, deve contenere ogni volta un accento nuovo, aggiornato. Può essere ripetitiva, ma non noiosa. Per questo l’innovazione è una dinamica propria dell’educazione. Eppure essa non si risolve semplicemente con nuovi strumenti. L’innovazione tecnologica è utile, fondamentale per il processo educativo, ma va pensata, progettata e monitorata lungo tutti i passi del percorso

DALLA MIA VITA ALLA VOSTRA
Ore 15:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Luigi Maria Epicoco, Sacerdote, teologo e scrittore, Assistente ecclesiastico del Dicastero per la comunicazione ed editorialista dell’Osservatore Romano; Davide Prosperi, Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione; Massimo Turchetta, Direttore Generale e Publisher Rizzoli. Introduce Alberto Savorana, Responsabile attività editoriali di Comunione e Liberazione.
In occasione della pubblicazione del volume antologico Alle radici di una storia, omaggio dell’Editore Rizzoli a un suo importante autore nel centenario della nascita. «Don Giussani è stato il più grande educatore del Novecento, ogni suo brano arriva al cuore di noi lettori, scardina i modi di pensare abituali e innesca una scintilla nuova di conoscenza» (dalla Nota dell’Editore). Al Meeting 2022, un dialogo attorno alla proposta educativa di don Giussani e alla sua attualità. Con la sua testimonianza di un cristianesimo vivo, non ha lasciato indifferente nessuno, vicini o lontani dalla Chiesa; anche chi non era interessato alla fede si è trovato sfidato da una proposta carica di significato. E oggi? Che cosa ha da dirci la sua vita? Quali domande intercetta come decisive per l’uomo di oggi? Quali suggerimenti ci offre per affrontare questo momento della storia del mondo? Quale contributo offre per l’educazione di un soggetto in grado di affrontare da protagonista, senza paura, la realtà e le sfide quotidiane?

IL PNRR: SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO. INCONTRO CON I PRESIDENTI DI REGIONE
Ore 17:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Francesco Acquaroli, Presidente Regione Marche; Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna;
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia; Maurizio Fugatti, Presidente Provincia Autonoma di Trento;
Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana; Nello Musumeci, Presidente Regione Siciliana; Donatella Tesei,
Presidente Regione Umbria; Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria. Introduce Andrea Simoncini, Vice Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS. Modera Roberto Inciocchi, Giornalista di SkyTg24.
A che punto è la messa a terra del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nelle regioni italiane? I presidenti di regione illustreranno al Meeting i progressi e quello che ancora manca per rendere pienamente esecutivo il PNRR, un piano di ricostruzione ancora maggiore di quello del Piano Marshall dopo la seconda guerra mondiale. Riusciremo a smentire chi già da tempo pronostica un fallimento su tutta la linea? Come le regioni, parti fondamentali del nostro paese, potranno concorrere al raggiungimento degli obbiettivi fissati in uno spirito d’unità necessario al bene del paese?

DALLA PARTE DELL’UOMO. UNA PATERNITÀ CHE CURA Ore 17:00 Sala Neri Generali
Grégoire Ahongbonon, Fondatore Associazione San Camillo de Lellis, dedicata alla cura delle persone con disturbo mentale in Africa; Cesare Maria Cornaggia, Psichiatra, Professore Associato Medicina Fisica e Riabilitativa all’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Introduce Marco Bertoli, Direttore Dipartimento Salute Mentale dell’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale.
Riprendersi. Riprendere in mano la propria vita. La cura è sempre un rapporto ed implica una frequentazione ripetuta di relazioni importanti. Questo fanno i terapeuti: cioè tutte quelle persone che si accostano all’altro per un aiuto che non sia mera commiserazione. Il prof. Cesare Maria Cornaggia si confronta con Grégoire Ahongbonon. Entrambi “terapeuti” delle fatiche, dei dolori, dei disagi di molti. In Africa e in Europa. Con una paternità che accompagna, ma svincola e libera. Una paternità che permette la libertà dell’altro; lo espone al rischio della propria libertà. Conduce l’altro all’assunzione di responsabilità, di nuove responsabilità verso sé e verso gli altri. In Europa e in Africa.

MARE NOSTRUM: IL MEDITERRANEO, NUOVO NODO DI CONNESSIONI Ore 17:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Andrea Agostinelli, Presidente Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio; Enrico
Giovannini, Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili; Luigi Lucà, Amministratore Delegato Toyota Motor Italia; Giampiero Strisciuglio, Amministratore Delegato Mercitalia; Alberto Viano, Amministratore Delegato LEASEPLAN. Introduce Marco Piuri, Direttore Generale FNM e Amministratore Delegato Trenord.
La posizione dell’Italia nel bacino del Mediterraneo ha da sempre caratterizzato il nostro Paese come “piattaforma” fisica, culturale, economica e politica di ponte e di connessione tra tre continenti. Questa vocazione è stata vissuta ed interpretata in modi diversi a seconda del contesto storico ma viene oggi riproposta come strategica sia per il nostro Paese che per il contesto globale. Strategica in termini politici come snodo di relazioni e culture tra Europa Asia ed Africa. Strategica in termini economici e sociali per la nuova centralità del mar Mediterraneo nei flussi di beni e persone che interessano direttamente quest’area vasta e per la funzione di gate e corridoi nel più ampio contesto globale. Le sfide sono molteplici: la transizione energetica ed il ruolo del Mediterraneo, l’upgrade del sistema infrastrutturale dei porti e dei retroporti, una adeguata struttura di governance e modelli decisionali, la valorizzazione dell’economia del mare nei suoi diversi comparti. Se queste sfide verranno affrontate col giusto approccio potranno diventare fattore di sviluppo, anche con l’utilizzo corretto dei fondi e dei progetti finanziati dal PNRR. Abbiamo l’occasione di discuterne con alcuni degli attori principali di questo contesto.

SOUTH WORKING PER LO SVILUPPO RESPONSABILE E SOSTENIBILE DEL PAESE Ore 17:00 Sala Open Fiber A2
Presentazione della ricerca a cura di Fondazione per la Sussidiarietà.
Marco Ceresa, Group Chief Executive Officer Randstad; Mario Mezzanzanica, Professore di Computer
Science and Engineering, Università Milano Bicocca; Elena Militello, Presidente Associazione Southworking; Gilberto Pichetto Fratin, Viceministro dello sviluppo economico; Ermete Realacci, Presidente Onorario Legambiente. Introduce Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.
La parola “coesione” emerge chiaramente tra gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza creato dal Governo per stimolare la ripresa economica in Italia e per “curare” ciò che la pandemia ha esacerbato in questi anni, ossia il divario di reddito tra Nord e Sud del Paese. In questo contesto quindi le Istituzioni e alcune illuminate imprese stanno lavorando per evitare che, dalla crisi in corso, emergano nuove diseguaglianze e per proteggere il tessuto sociale del Paese. Promuovere la coesione territoriale significa ragionare anche sul futuro del mondo produttivo e sulle nuove modalità di lavoro che – con il supporto della tecnologia – possono diventare una leva strategica per i suddetti obiettivi. In questo contesto, la Fondazione per la Sussidiarietà e Randstad – società leader al mondo nei servizi per le risorse umane – hanno indagato le potenzialità della creazione di “hub di lavoro” nelle zone remote o fragili del Sud Italia in cui le persone, grazie allo smart working, possono offrire le proprie competenze. Si tratta quindi di una nuova opportunità per le imprese che si colloca tra le iniziativi di responsabilità sociale, in contrasto ai fenomeni di emigrazione Nord-Sud e di spopolamento dei borghi, ma anche di sostenibilità e riqualificazione ambientale.

WEBINAR – FRA “PASSIONE PER L’UOMO” E “CULTURA DELLO SCARTO” – FINE VITA:
DIALOGO ALLA LUCE DEL DDL2553 SENATO Ore 18:00 WEBINAR
In collaborazione con Network Pubblica Agenda “Ditelo sui tetti”
Domenico Airoma, Procuratore delle Repubblica di Avellino; Mons. Piero Gallo, Addetto alla Segreteria di 1° classe, Segreteria di Stato, Città del Vaticano; Marco Maltoni, Direttore Unità Cure Palliative Romagna, Forlì; Andrea Manazza, Oncologo Palliativista ASL Torino 4; Domenico Menorello, Network Pubblica Agenda “Ditelo sui tetti”; Lorenza Violini, Professoressa di Diritto Costituzionale all’Università degli Studi di Milano.
Il tema del “fine vita” ha una filigrana antropologica. Di fronte alla fragilità possiamo desiderare l’umanità di Francesco d’Assisi, per cui davanti a ogni istante di vita sorge una “passione per l’uomo”, in quanto sempre segno di una domanda più grande, che soprattutto nella patologia irreversibile genera “cura per ciò che è debole” (Laudato sii, par 10). Oppure, davanti a chi soffre, possiamo distogliere lo sguardo, fino ad arrivare a considerare una vita non degna di essere vissuta. Si dà ragione, in questo modo, a quella “cultura dello scarto” denunciata in diverse occasioni da Papa Francesco. In questo seminario si vuole quindi riflettere sulle condizioni che possono sostenere la vita anche nei momenti di sofferenza sia dal punto di vista legislativo, sia dal punto di vista medico-sanitario.

L’IRRIDUCIBILITÀ DELL’UOMO
Ore 19:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Daniele Mencarelli, Scrittore e Poeta; Éric-Emmanuel Schmitt, Drammaturgo, Scrittore, Regista e Sceneggiatore. Introduce Alessandro Banfi, Giornalista.
Nelle figure e negli scritti della grande letteratura, di Etty Illesum, Osip ?mil’evi? Mandel’štam, Primo Levi, Edith Bruch, e nelle testimonianze di due importanti autori, verrà messa a tema l’irriducibilità dell’uomo anche quando si trova a vivere nelle condizioni più disperate. Un incontro per tornare a scoprire la vera natura dell’essere umano coordinato dal giornalista Alessandro Banfi.

TALK “IL CAMBIAMENTO POSSIBILE”. RICERCA: LA SFIDA DELLA CONOSCENZA Ore 19:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione per la Sussidiarietà. Francesco Cupertino, Rettore Politecnico di Bari; Maximo Ibarra,
Amministratore Delegato Engineering; Maria Cristina Messa, Ministro dell’Università e della Ricerca; Luigi Scordamaglia, Amministratore Delegato Inalca. Il tema della ricerca verrà focalizzato rispetto allo stretto rapporto tra università e imprese e viceversa. Si parlerà di conoscenza come diritto e come percorso, in riferimento alla necessità di una formazione permanente che ponga sempre più al centro l’urgenza di imparare un metodo e non una conoscenza astratta.

HOMO LUDENS. HOMO VIDEOLUDENS Ore 19:00 Sala Open Fiber A2
Enrico Gentina, Ideatore Good game Italia e formatore; Serena Mancini, Formatrice; Michele Marmo, Formatore, animatore sociale culturale. Introduce Alessandra Contin, Giornalista, scrittrice e videogiocatrice.
Dove siamo quando giochiamo a un videogioco? Dove siamo quando siamo nel digitale? Una tavola rotonda in cui si indaga quale sia o quale possa essere la relazione della persona con il digitale, il metaverso e in particolare con il mondo dei videogiochi. Di che natura è questa relazione? Cosa si muove di là? Cosa rimane qui? Tutto quello che vediamo di questa relazione dall’esterno è una persona, posta con il suo corpo quasi immobile di fronte a uno schermo-soglia che si apre verso un mondo sintetico, apparentemente infinito e totalmente immersivo. Ma cosa sta accadendo realmente? Con gli ospiti dell’incontro proveremo a osservare meglio questa relazione, spingendoci oltre le domande polarizzanti (giusto o sbagliato, stiamo dentro o stiamo fuori) alla ricerca di domande vive, capaci di slanciare il nostro sguardo sul rapido cambiamento che caratterizza il nostro tempo al di là della paura e verso nuove possibilità.

GIUSSANI 100
Ore 21:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Guzman Carriquiry, Vicepresidente emerito della Pontificia Commissione per l’America Latina (Cal); Fabrice
Hadjadj, Scrittore e filosofo; Maria Francesca Righi, Badessa del Monastero Cistercense di Valserena; Joseph Weiler, University Professor at NYU Law School and Senior Fellow at the Center for European studies at Harvard. Introduce Roberto Fontolan, Direttore del Centro Internazionale di Comunione e Liberazione.
Il 15 ottobre 1922 nasceva Luigi Giussani, sacerdote, educatore, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione e grandissimo amico del Meeting (dove ha parlato nel 1983 e nel 1985). Della sua figura e della sua opera parlano quattro testimoni d’eccezione: due lo hanno conosciuto di persona e due no. Ne uscirà un ritratto a più voci, originale e profondo.

Spettacoli – Lunedì 22 Agosto
“LA SORPRESA – L’ECCEZIONALE STORIA DI PADRE MARELLA”
Ore 20:30 Corte degli Agostiniani
Regia di Otello Cenci. Con Stefano Abbati, Carlotta Miti, Marco Francisconi e la straordinaria partecipazione del Cardinale Matteo Maria Zuppi. Genere Docu – Fiction – Italia, durata 95 minuti. Uscita cinema giovedì 16 dicembre 2021. Film prodotto dall’Arcidiocesi di Bologna in occasione della Beatificazione di Padre Olinto Marella. La pellicola, incentrata sulla figura del sacerdote che fu definito “la coscienza di Bologna”, vede la partecipazione di professionisti, quali l’attore protagonista Stefano Abbati e di oltre trecentocinquanta giovani appassionati di cinema provenienti da tutta la regione. In collaborazione con Comune e Cineteca di Rimini.
Biglietti disponibili presso la Corte degli Agostiniani la sera della proiezione.

SPIRTO GENTIL – ARIE D’OPERA
Ore 21:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
“Arie d’opera” è il primo appuntamento di guida all’ascolto sul programma musicale della collana Spirto Gentil, fondata da don Luigi Giussani. Il curatore Pier Paolo Bellini, compositore e musicologo, conduce la serata insieme agli ospiti in sala e in collegamento: Ermanno Calzolaio, Docente di Diritto del lavoro e critico musicale e il Direttore del Polo Nazionale Artistico – Verona Accademia per l’Opera Italiana Marco Vinco. La serata vedrà anche la partecipazione, tramite contributo video, del cantautore Tito Schipa Junior. In collaborazione con la collana Spirto Gentil.

ROBERTO MERCADINI – “LEONARDO E MICHELANGELO, DUE PASSIONI PER L’UOMO”.
Ore 21:30 Teatro Galli
Leonardo e Michelangelo, i due geni più carismatici del Rinascimento, erano diversissimi, opposti in tutto. Il primo elegante, sia nel portamento che nel vestire, il secondo goffo e trasandato; il primo sempre cortese e affabile, il secondo scontroso e iracondo; il primo dotato di una spiritualità vaga, inafferrabile, il secondo un fervente e tormentatissimo cristiano.
Eppure entrambi hanno amato l’essere umano, ciascuno dalla sua personale prospettiva. Leonardo studiava i comportamenti dei suoi simili prendendo febbrilmente appunti su dettagli che a noi sembrano insignificanti: le semplici invenzioni tecniche di pastori e contadini, il gesticolare animato delle persone per strada o in osteria, l’ingegnoso modo di comunicare di un sordomuto. Michelangelo considera l’Uomo il vertice della creazione di Dio e per questo lo scolpisce e dipinge senza timori nella sua perfetta nudità (comportamento che gli porterà non pochi problemi).
Roberto Mercadini, in questa lezione/spettacolo, ci guida alla scoperta di due uomini straordinari ma, soprattutto, di due straordinari modi di amare gli esseri umani.
In collaborazione con Comune di Rimini. Grazie al sostegno di SGR, Maggioli e Vulcangas
Biglietti disponibili su Ticketmaster.it
Acquista i biglietti

MEETING MUSIC CONTEST SEMIFINALE II EDIZIONE Ore 21:30 Palco Spettacoli Piscine Ovest Illumia
Semifinali della II edizione del Meeting Music Contest: concorso musicale dedicato alla Canzone d’Autore ideato e prodotto dal Meeting Rimini e da Mei-Meeting delle Etichette indipendenti di Faenza. Gli artisti selezionati si sfideranno per aggiudicarsi un posto alla finalissima, in programma il 24 agosto.
Programma Semifinali 2022
21 agosto: LAMAREA, MARGÒ, NARTICO, SGRÒ 22 agosto: MATTIA, SIRIANA, LA CHERIE, VIMA
In collaborazione con il Mei di Faenza.
Biglietti gratuiti fino ad esaurimento posti.

Incontri – Martedì 23 Agosto
INCONTRO IN COLLABORAZIONE CON INTERGRUPPO PARLAMENTARE PER LA
SUSSIDIARIETÀ
Ore 12:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
In corso di definizione

EROI FRAGILI. NOI, LE STORIE E IL FASCINO DELLE SERIE TV Ore 13:00 Sala Neri Generali
Armando Fumagalli, Docente di Semiotica, Università Cattolica di Milano e Direttore del Master Universitario International Screenwriting and Production (MISP); Neil Landau, American screenwriter, playwright, producer, and director. Introduce Davide Perillo, Giornalista.
Perché le serie ci appassionano in un modo sempre più viscerale? Che cosa troviamo di così interessante nei protagonisti e nelle loro vicende? Perché delle storie specifiche, particolari, diventano così capaci di parlare a tutti, e a volte di interrogarci a fondo? Un grande autore e showrunner americano, tra i massimi esponenti di questo mondo, si confronta con uno dei maggiori studiosi italiani per aiutarci a conoscere un mondo che fa sempre più parte della nostra vita e del nostro immaginario.

LEGGENDO LA BIBBIA CON JOSEPH WEILER: POTERE E POLITICA? DIMENTICARE
MACHIAVELLI, C’È GIÀ TUTTO IN SAMUEL
Ore 13:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Joseph Weiler, University Professor at NYU Law School and Senior Fellow at the Center for European studies at Harvard. Introduce Stefano Alberto, Docente di Teologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Nel loro stimolante libro – “L’inizio della politica”- Halbertal e Holmes propongono una lettura politica del libro di Samuele. Seguendo le loro orme, Joseph Weiler vuole proporre un’analisi dettagliata di Re Davide come leader politico (piuttosto che spirituale) ed evidenziare i lati oscuri (che sono molti) dell’autore dei Salmi. Sono lezioni durature che aiutano a comprendere il potere e l’autorità. Il Principe di Machiavelli è un novellino accanto all’astuto Re.

ESPERIENZE DI LIFE SKILLS E CHARACTER SKILLS Ore 13:00 Sala Open Fiber A2
In collaborazione con Fondazione per la Sussidiarietà.
Esperienze di Giovanni Figini, Dirigente Scolastico Scuola Oliver Twist, Cometa, Como; Cristiana Poggio, Vice presidente di Piazza dei Mestieri, Torino; Diego Sempio, Dirigente Didattico Galdus Formazione, Milano.
Partecipano Roberto Ricci, Presidente Invalsi; Andreas Schleicher, Director for Education and Skills, and Special Advisor on Education Policy to the Secretary-General at the Organization for Economic Co-operation and Development (OECD) in Paris; Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà. Introduce
Tommaso
Agasisti, Politecnico Milano.
“Le dimensioni della conoscenza non sono riducibili alla sola dimensione cognitiva. Questo vale anche per il “capitale umano”, cioè per quell’insieme di abilità e capacità, innate o acquisite, che l’uomo utilizza nel lavoro e che costituiscono un patrimonio per la vita personale, ma anche per le imprese e per la società. La scuola e il lavoro dovrebbero permettere di imparare e di crescere, cioè sviluppare la personalità, le doti, le qualità individuali. (…) Sono tratti che influenzano la capacità di orientarsi verso gli obiettivi scelti, la qualità delle relazioni e la capacità di prendere decisioni e far fronte alla realtà. Sono quindi parte integrante di un processo di apprendimento. (G. Vittadini, Morning Future, 21 dicembre 2021).

LIBERI DI EDUCARE NELLE SCUOLE DEL MONDO Ore 15:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
In collaborazione con DiSAL, Diesse, Cdo Opere Educative e Associazione Culturale il Rischio Educativo.
Hans van Mourik Broekman, Preside Liverpool College, Liverpool, U.K.; Teuta Buka, Direttrice del centro
M. Mazzarello, Tirana, Responsabile degli Istituti Salesiani di Tirana e Scutari, Albania; Luciana Cardarelli, Program and Member Services Coordinator of Catholic Principal’s Council (CPCO), Toronto, Ontario. Introduce Ezio Delfino, Dirigente Scolastico e Presidente di DiSAL.
L’educazione, o meglio il rischio educativo, è un tema chiave sul quale poggiare le basi di una ricostruzione umana, valoriale, dei più giovani ma anche degli adulti. L’educazione infatti non si esaurisce mai: è una prospettiva che riguarda la libertà di vivere all’altezza dei propri desideri di tutti, bambini, ragazzi, uomini e donne. L’incontro propone la testimonianza di chi su questo rischio e su questa libertà ha scommesso, cambiando il modo di fare scuola e di aiutare chi vive la responsabilità educativa.

WEBINAR – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: QUEL CHE RESTA DALLA PANDEMIA Ore 16:00 WEBINAR
Sabino Cassese, Giudice emerito della Corte Costituzionale; Igor De Biasio, Amministratore Delegato Arexpo; Marco Fioravanti, Sindaco di Ascoli Piceno; Alberto Gambescia, Amministratore unico EUtalia (Ministero dell’economia e delle finanze), editore della Rivista Italiana di public management; Christian Malangone, Direttore Generale del Comune di Milano. Modera Salvatore Taormina, Coordinatore Dipartimento Istituzioni e Amministrazione Pubblica della Fondazione per la Sussidiarietà.
L’irrompere della pandemia a livello mondiale ha costituito un drammatico banco di prova per la tenuta sociale, economica e istituzionale del nostro Paese. Un impatto del tutto peculiare è stato fronteggiato dalla Pubblica Amministrazione, istituzionalmente chiamata a garantire il funzionamento degli uffici e dei servizi in tutto il territorio nazionale. Una sollecitazione rispetto alla quale le nostre strutture pubbliche si sono trovate del tutto impreparate, mettendo impietosamente a nudo quei limiti “culturali”, organizzativi e strutturali già oggetto, da decenni, di malessere e di dibattito, anche tra i non addetti ai lavori, così come dei tentativi di riforma dell’ultimo quarto di secolo. Allo stesso tempo proprio la sfida della pandemia ha fatto emergere un protagonismo della persona, in termini di motivazione e competenza, quale elemento fondante del valore riconoscibile in capo al servizio pubblico, come è apparso evidente per il servizio sanitario, così come un’esperienza dello smart working in grado di restituire centralità e concretezza, pur tra luci ed ombre, alla domanda sul senso e l’utilità del lavoro pubblico ed, infine, una ritrovata rilevanza del rapporto col Terzo Settore in ottica di co-progettazione degli interventi. A fronte dell’intervenuto avvio delle azioni del PNRR in materia di formazione e reclutamento del personale pubblico e dell’esplosione destabilizzante della guerra di aggressione della Russia verso l’Ucraina è lecito domandarsi cosa sia effettivamente rimasto sul tappeto, a poco più di due anni, di quella consapevole spinta verso il cambiamento del nostro apparato pubblico.

UNA PASSIONE PER IL LAVORO
Ore 17:00 Sala Neri Generali
Marco Hannappel, Presidente e Amministratore Delegato Philip Morris Italia; Andrea Orlando, Ministro del
Lavoro e delle politiche sociali; Monica Poggio, Amministratore Delegato di Bayer Italia; Luigi Sbarra, Segretario Generale CISL; Luca Ruini*, Presidente Conai. Introduce Massimo Ferlini, Presidente Fondazione Welfare Ambrosiano, Dipartimento Lavoro Fondazione per la Sussidiarietà.
Relazione con gli altri e relazione con la realtà. Il lavoro è tramite del rapporto con il mondo. Per questo va tutelato e gli va data piena dignità. Il lavoro infatti non vive senza la nostra passione.

L’ABISSO FRA L’ESSERE SOLI E AVERE UN ALLEATO. LA PASSIONE PER LA CURA Ore 17:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Lorenzo Berra, Massachusetts General Hospital, Boston; Raffaele Donini, Coordinatore della commissione Salute della Conferenza delle Regioni; Maurizio Marzegalli, Vice Presidente Fondazione Maddalena Grassi, Milano. Introduce Marco Maltoni, Direttore Unità Cure Palliative Romagna, Forlì.
Anche nel rapporto di cura, come nel resto della vita, si può bluffare. Chi è malato può fare finta di non esserlo, chi cura può far finta che la malattia e la sofferenza dell’altro non lo riguardino. È troppo duro da sostenere lo sguardo del dolore. E poi? Fino a quando tiene questo bluff? E che convenienza ha? Chi può (il curante) scappa e chi non può (l’ammalato e la sua famiglia) resiste e si rassegna o, modernamente, può cercare nuove forme di fuga. Tutto qui. E si evita il nocciolo della questione. Nel rapporto di cura c’è spazio per una “passione per l’uomo”? Una passione che il curante desidera, oltre che per i propri assistiti, anche per se stesso? C’è spazio per un desiderio di Infinito che perfori la coltre di ipocrisia o di disperazione? C’è la possibilità di un cammino personale che conduca, dalla naturale e legittima inaccettabilità della sofferenza e della dipendenza, alla maturazione di un grido che cerchi la Risposta necessaria per vivere? I relatori raccontano la propria esperienza umana e professionale di compagnia nella ricerca comune, di chi cura e di chi viene curato, dello Sguardo necessario a stare di fronte alla vita e al dolore.

LE INVENZIONI DEL LINGUAGGIO. L’UMANO E IL SUO ENIGMA Ore 17:00 Sala Open Fiber A2
Stefano Arduini, Professore ordinario di Linguistica all’Università di Roma Link Campus; Andrea Moro,
Neurolinguista e scrittore, Professore di linguistica generale, Scuola Universitaria Superiore IUSS, Pavia; Davide Rondoni, Poeta. Introduce Monica Scholz-Zappa, Docente di Scienze Linguistiche e Culturali all’Università Albert-Ludwig di Friburgo in Brisgovia.
L’essere umano è connotato tra tutti i viventi per una straordinaria capacità di invenzioni nei suoi linguaggi e di libertà compositiva. Scienza linguistica, arte della parola e della traduzione sono vie appassionanti per confrontarsi con l’enigma che siamo.

L’ESSERE UMANO E LA SUA INFINITA FERITA Ore 19:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Josep Maria Esquirol, Professore di filosofia all’Università di Barcellona, Dirige il Gruppo di Ricerca Aporia in dialogo con Costantino Esposito, Professore Ordinario di Storia della Filosofia all’Università di Bari. Introduce Davide Perillo, Giornalista.
Una passione per l’uomo parte dal rendersi conto di che cosa sia l’essere umano, comprendere le sue domande, scoprire i suoi bisogni e i suoi desideri, immedesimarsi con il suo “cuore”. Il cuore di un essere finito in cui emerge di continuo la “ferita” dell’infinito, il rapporto con un Altro che ci rende irriducibili, che ci fa essere “noi stessi”. Per questo non basta un’analisi astratta: occorre piuttosto partire dalla nostra esperienza nel mondo e nella storia: è solo in essa infatti che la vita ci parla e può emergere il suo possibile senso. L’incontro propone un momento di lavoro comune e di amicizia tra due filosofi sulle tracce di questa esperienza fondamentale dell’umano.

TALK “IL CAMBIAMENTO POSSIBILE”. INNOVARE PER ESSERE UMANI Ore 19:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione per la Sussidiarietà.
Video intervento di Vittorio Colao, Ministro per l’innovazione tecnologica e transizione digitale; Arnaud de Puyfontaine, Amministratore Delegato Vivendi; Luigi Ferraris, Amministratore Delegato Ferrovie dello Stato Italiane; Mario Mezzanzanica, Professore di Computer Science and Engineering, Università Milano Bicocca; Marco Travaglia, Presidente e Amministratore Delegato Nestlé Italia e Malta.
Perché la digitalizzazione e l’innovazione servono alla persona? È questa la domanda cui cercheremo di rispondere evidenziando alcuni significativi cambiamenti che il processo di digitalizzazione ha già provocato e continuerà a determinare, mettendo in luce domande e problematiche che stanno emergendo. Per innovare non è sufficiente “scoprire” o “inventare”, ma è necessario che tutti i passaggi, scientifici, tecnologici, organizzativi fino ad includere quelli finanziari e commerciali, siano parte dell’intero processo.

UN LAVORO DEGNO PER UNA VITA BUONA Ore 19:00 Sala Open Fiber A2
In collaborazione con Cdo Opere Sociali.
Stefano Granata, Cooperatore sociale, Presidente Federsolidarietà e Aiccon; Enrico Novara, Cooperativa L’Iride; Michele Tiraboschi, Professore di diritto del lavoro, allievo di Marco Biagi; Eleonora Vanni, Cooperatrice sociale, Presidente Legacoopsociali. Introduce Stefano Gheno, Presidente Cdo Opere Sociali.
Nonostante le innumerevoli dichiarazioni d’intenti a riguardo dobbiamo riconoscere che l’inclusione lavorativa di persone con disabilità o altre condizioni di fragilità è ancora troppo limitata per poterci definire un Paese davvero capace di accogliere e di garantire pari opportunità. Questo nonostante ci siano tutte le evidenze di come il lavoro sia un fattore di sviluppo umano per tutti, e a maggior ragione per quanti vivono quotidianamente la fatica del vivere per la loro fragilità. Non sono peraltro gli strumenti legislativi a mancare, né le organizzazioni capaci di favorire questa inclusione. Nell’anno in cui si ricorda la tragica scomparsa di Marco Biagi, uno dei principali architetti della possibilità di inclusione lavorativa, è preziosa l’occasione per affrontare questo tema attraverso la testimonianza di alcuni protagonisti.

UNA NUOVA FINESTRA SULLO SPAZIO PROFONDO Ore 21:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
In collaborazione con Associazione Euresis.
John Mather, Premio Nobel per la Fisica nel 2006, Senior Project Scientist on the James Webb Space
Telescope (JWST); Massimo Robberto, Responsabile dello strumento NIRCam del Telescopio Spaziale James
Webb, Space Telescope Science Institute, Baltimora; Elena Sabbi, Responsabile dello strumento NIRSpec del Telescopio Spaziale James Webb, Space Telescope Science Institute, Baltimora. Introduce Marco Bersanelli, Professore di Fisica e Astrofisica, Università degli Studi di Milano.
Il giorno di Natale 2021, dalla base di Kourou in Guyana Francese, la NASA ha lanciato il James Webb Space Telescope (JWST), il più potente telescopio infrarosso mai realizzato, frutto del lavoro di centinaia di scienziati e ingegneri per oltre trent’anni. Grazie al suo specchio multiplo del diametro di oltre 6 metri e ai suoi sofisticatissimi strumenti, JWST scandaglierà le profondità dell’universo restituendoci immagini inedite di galassie neonate, pianeti orbitanti intorno a stelle lontane, nubi di molecole interstellari, e molto altro. Attraverso la testimonianza dei principali protagonisti del progetto avremmo la fortuna di ammirare le primissime immagini riprese da JWST e di condividere le motivazioni, le domande aperte e l’attesa per le nuove visuali che questo straordinario strumento aprirà sul cosmo.

IL PERDONO È POSSIBILE Ore 21:00 Sala Neri Generali
Gemma Calabresi Milite. Introduce Marco Bardazzi, Giornalista.
Il perdono è un cammino. Gemma Calabresi ha percorso per 50 anni la traiettoria che porta dal rancore, dalla rabbia e dal desiderio di vendetta a una pace basata sull’amore. Un dialogo sull’idea del perdono e su come approdarvi. Anche dopo un delitto e tanti processi che hanno segnato la storia del nostro Paese e quella di una famiglia che ha dovuto trovare una strada per guardare avanti con serenità.

Spettacoli – Martedì 23 Agosto
“ARIAFERMA”
Ore 20:30 Corte degli Agostiniani
Regia di Leonardo Di Costanzo. Con Toni Servillo, Silvio Orlando, Fabrizio Ferracane… Genere Drammatico, Italia, 2021, durata 117 minuti. Uscita cinema giovedì 14 ottobre 2021 distribuito da Vision Distribution.
Ambientato in un carcere ormai in degrado che sta per essere chiuso, “Ariaferma” chiama in causa la responsabilità di farsi uomini, di pensarsi come individui uscendo della prigione dei ruoli prefissati, delle maschere, del confronto fra carcerieri e carcerati. Alla proiezione seguirà un dibattito con il regista del film Leonardo Di Costanzo. In collaborazione con Comune e Cineteca di Rimini.
Biglietti disponibili presso la Corte degli Agostiniani la sera della proiezione.

“ANCHE I SANTI HANNO I BRUFOLI” DI E CON GIOVANNI SCIFONI Ore 21:30 Teatro Galli
Anche i santi hanno i brufoli” è uno racconto giullaresco dove l’attore e scrittore Giovanni Scifoni, accompagnato dai musicisti Davide Vaccari e Maurizio Picchiò, con il linguaggio divertente che lo contraddistingue, riporta ai giorni nostri le vicende dei santi del passato: San Giovanni Bosco, Sant’Agostino, San Giovanni di Dio, Santa Francesca Romana. A volte sembra che Dio lo faccia apposta: si sceglie le persone peggiori per compiere le sue grandi opere, e forse lo fa apposta, per rendere evidente che sicuramente è merito suo. Spesso i santi sono persone senza qualità, senza talento, che ricevono una proposta: vuoi fare questa cosa? Non sei capace a farla e sicuramente sarà un disastro. Ti va?
Il santo è colui che risponde: se ci sei Tu mi va.
In collaborazione con Comune di Rimini. Grazie al sostegno di SGR, Maggioli e Vulcangas
Biglietti disponibili su Ticketmaster.it Acquista i biglietti

“DALLALTRA PARTE DEL MONDO” DE LA CAROVANA DEI MONDI
Ore 21:30 Palco Spettacoli Piscine Ovest Illumia
Serata evento dedicata alla figura di Lucio Dalla a cura de La Carovana dei mondi. La performance sarà accompagnata da emozionanti interventi teatrali con lo scopo di avvicinare il pubblico all’artista e di far sentire qualcosa di poco noto a chi già lo conosce, affinché ognuno possa scoprire o riscoprire qualcosa di unico. La formazione è composta da Gabriele Bambina (voce e chitarra), Pier Giorgio Bambina (voce, chitarra e sassofono), Andrea Motta (voce, chitarra elettrica, lap steel guitar), Pier Luigi Salami (pianoforte, tastiere e sintetizzatori), Francesco Ravasio (basso) e Emiliano Cava (batteria e percussioni).
Biglietti gratuiti fino ad esaurimento posti.

Incontri – Mercoledì 24 Agosto
INCONTRO CON IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
Ore 12:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Mario Draghi, Presidente del Consiglio dei Ministri. Introduce Bernhard Scholz, Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.

LE PAROLE DI DANTE AL NOSTRO PRESENTE Ore 13:00 Sala Neri Generali
S.E. Mons. Massimo Camisasca, Vescovo emerito di Reggio Emilia – Guastalla; Aldo Cazzullo, Giornalista e scrittore; Franco Nembrini, Insegnante e scrittore. Introduce Letizia Bardazzi, Presidente Associazione Italiana Centri Culturali.
Dopo le celebrazioni del settimo centenario della scomparsa di Dante Alighieri, ogni cantica della Commedia viene rivista con lo sguardo di oggi per l’uomo del nostro tempo, evidenziandone la forza e l’attualità, dall’errare dell’Inferno, alla penitenza austera e lieta del Purgatorio, all’esperienza del «Trasumanar» del Paradiso.

IL GRANO E IL PANE: L’AGRICOLTURA È IN GRADO DI PRODURRE PER TUTTI?
Ore 13:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
In collaborazione con Cdo Agroalimentare.
Stefano Berni, Direttore Generale Consorzio Tutela Grana Padano; Angelo Frascarelli, Presidente ISMEA; Alessio Mammi, Assessore Agricoltura Regione Emilia-Romagna; Ugo Ravanelli, Presidente MARR. Introduce Camillo Gardini, Presidente Cdo Agroalimentare.
La domanda mondiale di cibo è in continuo aumento; a titolo di esempio, la domanda di cereali è aumentata da 1750 milioni ton nel 2010 a 2300 milioni di ton nel 2022 ed è in continuo aumento. Fino al 2021, la produzione agricola è stata capace di soddisfare l’aumento dei consumi alimentari. Ma il 2022 ha fatto registrare una grande crisi alimentare mondiale per effetto della guerra Russia-Ucraina e della siccità. L’agricoltura sarà in grado di produrre grano e pane per tutti? La strategia dell’agricoltura sarà la produttività o la sostenibilità? Il cibo o l’ambiente? L’agricoltura intensiva o il biologico? L’incontro intende rispondere a queste domande.

L’AVVENTURA DELL’EDUCAZIONE CIVICA Ore 13:00 Sala Open Fiber A2
Laura Arrigoni, Docente Istituto Maria Ausiliatrice, Lecco; Marco Ferrari, Dirigente Scolastico Liceo Malpighi Bologna; Monica Fugaro, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Parabiago, Milano; Gabriele Laffranchi, Docente, Presidente Cosmopolites. Introduce Luigi Ballerini, Scrittore.
L’Educazione Civica è una disciplina trasversale che interessa tutti i gradi scolastici, a partire dalla scuola dell’infanzia fino alla scuola secondaria di II grado. Il Festival dell’Innovazione Scolastica propone, all’interno del Meeting di Rimini 2022, esperienze di percorsi formativi in cui studenti e docenti sono aiutati a comprendere le dinamiche sociali e culturali del mondo in cui viviamo. Un lavoro tanto più urgente in un contesto sociale come quello dell’ultimo decennio scosso da sconvolgimenti pandemici, economici e politici che hanno costituito il nuovo scenario in cui siamo destinati a vivere.

ACCOGLIERE, ACCOMPAGNARE, EDUCARE. ESPERIENZE DI VITA DI FAMIGLIA Ore 15:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Giampaolo Pambianco, Letizia e Leonardo Speccher, testimoni di Famiglie per l’Accoglienza; Mariangela Tarì, Autrice de Il precipizio dell’Amore, Ed. Mondadori; Presidente dell’associazione di promozione sociale La Casa di Sofia.
Questi due anni e mezzo drammatici dovuti alla situazione pandemica hanno messo in risalto il ruolo fondamentale di una parte della nostra società spesso sottovalutata o bistrattata nel suo valore fondativo, sociale, culturale e produttivo: la famiglia. La famiglia è il perno grazie al quale l’intera società, pur dentro disuguaglianze crescenti, continua ad esistere. Due sono le sue caratteristiche insostituibili: l’accoglienza e l’educazione. La testimonianza di Mariangela Tarì e di membri di Famiglie per l’Accoglienza saranno l’occasione di uno sguardo e di una consapevolezza nuova.

CAMPAGNE VACCINALI – RIFLESSIONI SULLA PANDEMIA Ore 17:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Guido Bertolaso, Coordinatore della campagna vaccinale della Regione Lombardia; Giancarlo Cesana,
Professore di Igiene Generale e applicata, Università di Milano Bicocca; Francesco Paolo Figliuolo, già Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19; Giovanni Rezza, Direttore Generale della prevenzione sanitaria al Ministero della Salute. Introduce Carlo Lucchina, Presidente Associazione Varese per l’Oncologia, Dipartimento Salute Fondazione per la Sussidiarietà.
La campagna vaccinale massiva ha mobilitato tutto il sistema sanitario nazionale (più di 134 milioni di inoculazioni, l’84,2% della popolazione vaccinata). Dietro i dati esiste un impegno enorme per la fornitura di vaccini, centri vaccinali, prenotazioni da parte dello Stato e delle Regioni. Alla luce delle varie posizioni a favore o meno della campagna vaccinale è il momento di riflettere su quanto sia accettabile e/o conveniente una vaccinazione di massa non obbligatoria.

IL VALORE DEL SINGOLO NEL MONDO DEL LAVORO: UTOPIA O REALTÀ?
Ore 17:00 Sala Open Fiber A2
Chiara Brughera, Managing Director Shetech, Empowering women in tech; Giacomo Frigerio, Fondatore Blossom We Fight for Beauty. Introduce Luca Martellosio, Direttore tecnico e di produzione SVS srl – be constructive.
È possibile, nel mondo del lavoro, avere una passione per l’uomo? Questa domanda ne porta con sé un’altra: che valore ha la persona all’interno del mondo del lavoro? Vale la pena puntare sul valore della persona? Non basta fare business, portare a casa lo stipendio, fare margine il più possibile? E se la persona ci delude? E se la persona porta con sé, dentro al lavoro, la propria condizione umana, con i suoi drammi e le sue fatiche? Non diventa un peso? Non vale la pena puntare su persone che eseguono, producono, e siano solo efficienti?
Queste domande saranno al centro di un dialogo e di un confronto tra persone che le affrontano ogni giorno nelle proprie attività e con i propri collaboratori.

TALK “IL CAMBIAMENTO POSSIBILE”. LAVORARE TUTTI LAVORARE MEGLIO Ore 19:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione per la Sussidiarietà.
Elena Bonetti, Ministra per le pari opportunità e la famiglia; Carola Carazzone, Segretario Generale Assifero, Vicepresidente di Philea – Philanthropy Europe Association; Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo; Bruno Piraccini, Presidente Orogel.
Il tema di fondo sarà l’inclusione lavorativa osservata da più punti di vista. Chi non è da solo vive meglio e riesce più facilmente a trovare soluzioni ai propri problemi, anche se la pandemia ha fatto emergere fenomeni di fuga dalla responsabilità del proprio lavoro. La base di ogni iniziativa deve essere partecipativa e i problemi vanno risolti insieme.

IL FUTURO A DUE PASSI. I BIG DATA E NOI Ore 19:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Carlo Battistini, Presidente della Camera di Commercio della Romagna Forlì-Cesena e Rimini; Vincenzo Colla
, Assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione della Regione Emilia-Romagna; Rita
Cucchiara, Professore Ordinario di Sistemi di Elaborazione dell’Informazione presso il Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; Antonio Zoccoli, Presidente Istituto Nazionale di Fisica nucleare. Introduce Agnese Pini, Direttrice QN.
Un evento sull’innovazione digitale e i Big Data, sul loro utilizzo e sulle prospettive future, italiane, europee e mondiali, partendo dai recenti e importanti sviluppi che coinvolgono la regione Emilia Romagna, il Tecnopolo di Bologna, il Data center del Centro Meteo Europeo Ecmwf, e il supercomputer europeo Leonardo.

LA FABBRICA DEI SOGNI: COME SI CREA UNA SERIE TV
Ore 19:00 Sala Open Fiber A2
Luca Bernabei, Amministratore Delegato Lux Vide. Introduce Vito Sinopoli, Direttore Responsabile Bestmovie.it.
Negli ultimi trent’anni le serie TV hanno aperto nuovi orizzonti per l’immaginario di tutto il mondo. Sono diventate argomento di discussione per chiunque, dai più piccoli ai più grandi. Hanno attratto crescenti risorse creative e produttive. Hanno plasmato in modo sempre più incisivo il nostro modo di parlare e pensare, di leggere il presente e prevedere il futuro. Questo fenomeno non nasce a caso: le serie TV sono “sogni” con una complessità narrativa e una potenza di coinvolgimento senza precedenti nella storia, in grado di adattarsi sia alla fruizione frammentata dei nostri tempi, che alla grande varietà dei device di cui oggi disponiamo: dal cellulare al maxischermo domestico. Il segreto di questi “sogni” è soprattutto uno: il duro lavoro di grandi squadre di professionisti… Dietro una serie ci sono almeno 200 tecnici super specializzati, guidati da una persona: il produttore.

ENERGIA DALLA FUSIONE NUCLEARE. È POSSIBILE IMITARE UNA STELLA?
Ore 21:00 Sala Neri Generali
In collaborazione con Associazione Euresis.
Fernanda Rimini, Ricercatrice, Culham Centre for Fusion Energy, Regno Unito. Introduce Carlo Sozzi, Ricercatore, Istituto per la scienza e tecnologia dei Plasmi del CNR.
La fusione nucleare è il processo fisico che fa brillare le stelle. Riprodurre e governare questo fenomeno costituisce un contributo determinante alla soluzione del problema energetico sul nostro pianeta. Questo è l’obiettivo di uno sforzo in corso da molti anni che vede impegnati in modo congiunto i paesi più tecnologicamente avanzati del mondo. Nella seconda metà del 2021 presso il Joint European Torus, il più grande dispositivo per lo studio della fusione nucleare attualmente in funzione, si è ottenuto il record di energia prodotta da fusione, confermando le conoscenze accumulate in anni di sperimentazione. Il racconto delle difficoltà superate e dei progressi raggiunti dalla voce di chi partecipa in prima persona a questa impresa ci permetterà di comprendere ed apprezzare l’importanza e la portata di una delle maggiori sfide scientifiche e tecnologiche dei nostri tempi.

Spettacoli – Mercoledì 24 Agosto
SPIRTO GENTIL – RESPONSORI, DE VICTORIA Ore 21:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Pier Paolo Bellini, curatore della collana Spirto Gentil, presenta il secondo appuntamento di guida all’ascolto dedicato ai Responsori, De Victoria. Per l’occasione, il compositore Pippo Molino proporrà al pubblico l’esecuzione in video del Coro di CL, da lui diretto. Ospiti della serata saranno il musicista Christopher Vath e, con una presentazione in video messaggio, il maestro Marco Gemmani, Direttore della Cappella musicale di San Marco.
In collaborazione con la collana Spirto Gentil.

MEETING MUSIC CONTEST FINALE II EDIZIONE Ore 21:30 Palco Spettacoli Piscine Ovest Illumia
Serata condotta da Lorenzo Baglioni, che insieme a una giuria di esperti composta da Grazia Di Michele, Hu, che si esibiranno anche dal vivo, e da altri importanti rappresentanti del settore discografico e musicale, valuterà le performance e designerà il vincitore della manifestazione.
In collaborazione con il Mei di Faenza.
Biglietti gratuiti fino ad esaurimento posti.

Incontri – Giovedì 25 Agosto
LA MACCHINIZZAZIONE DELL’UOMO E L’UMANIZZAZIONE DELLA MACCHINA Ore 12:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Paolo Benanti, Docente alla Pontificia Università Gregoriana di Roma ed esperto di bioetica, etica delle tecnologie e human adaptation; Miguel Benasayag, Filosofo e psicanalista argentino naturalizzato francese. Introduce Marco Aluigi, Vicedirettore & Congress Manager Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli ETS.
Gli uomini e le donne dispongono ancora di quella singolarità del vivente di cui parla Benasayag? Oppure anche grazie all’ausilio di tutte le nuove tecnologie, mediche, hardware e software, assomigliano sempre di più a macchine? Le macchine di ultima generazione, i primi androidi e i robot, stanno al tempo stesso assomigliando sempre più ad esseri umani. Qual è il discrimine? E che cosa ci permetterà di preservare la nostra unicità, e la nostra passione per ciò che in effetti siamo?

CANZONI CONTRO LA PAURA
Ore 13:00 Sala Neri Generali
Massimo Granieri, Religioso passionista e parroco di Sant’Oliverio Martire presso il Santuario della Madonna della Catena a Laurignano, esperto di musica, scrittore; Brunori Sas, Cantautore. Introduce Franco Nembrini, Insegnante e scrittore.
Introdotti da un insegnante e scrittore sui generis, al Meeting si confronteranno un sacerdote passionista e appassionato, convertitosi grazie all’ascolto della musica, in particolare quella rock, e delle domande che essa gli suscitava e continua a suscitargli, e uno dei più talentuosi e apprezzati cantautori italiani, la cui famosa “Canzone contro la paura”, recita così: “Ma non ti sembra un miracolo/ Che in mezzo a questo dolore/ E tutto questo rumore/A volte basta una canzone/Anche una stupida canzone/Solo una stupida canzone/A ricordarti chi sei/ A ricordarti chi sei”.

IL FUTURO DEL LAVORO Ore 13:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
In collaborazione con Cdo.
Intervento introduttivo di Dario Odifreddi, Presidente Piazza dei Mestieri e Daniele Sacco, Group Human
Resources, Organization and Legal Counsel presso Gruppo Mondadori. Partecipano Marco Bentivogli,
Coordinatore e co-fondatore di Base Italia; Cristina Scocchia, Amministratore Delegato Illycaffè e Consigliere di Amministrazione EssilorLuxottica; Giuseppe Tripoli, Segretario Generale Unioncamere. Introduce e modera Guido Bardelli, Presidente Compagnia delle Opere.
C’è un dibattito vivo relativo al fenomeno dell’abbandono del lavoro, della Great Resignation, per una scelta di vita più connessa alle proprie esigenze fondamentali, quali stare con la famiglia, coltivare i propri interessi, avere una qualità di vita migliore. La Yolo Economy, che ha come motto “si vive una volta sola”, dimostra che questo avviene anche nelle aziende piccole, dove c’è un rapporto più diretto fra imprenditore e collaboratori, dove gli orari non sono necessariamente stressanti. Il fatto che si chieda maggiore libertà, rispecchia la diminuzione del senso del valore del lavoro. C’è un ripensamento del valore del lavoro nella vita intera. Riscoprire il senso del lavoro è cruciale e l’imprenditore ha una responsabilità al riguardo verso il suo capitale umano. Sono inoltre cambiate le modalità di svolgimento del lavoro e lavorare in maniera ibrida ha delle potenzialità dal punto di vista imprenditoriale e manageriale perché si passa dalla valutazione sulla presenza/tempo a quella sul risultato. Occorre però che imprenditori e manager siano pronti a gestire questo cambiamento organizzativo e gestionale, così da vincere la sfida della produttività alla quale ogni impresa è richiamata.

UN’AULA GRANDE COME LA CITTÀ E COME IL MONDO Ore 13:00 Sala Open Fiber A2
Paolo Andreolli, Docente Scuola della Formazione Professionale Dieffe; Eugenio Paterlini, Dirigente Comune di Reggio Emilia; Federico Samaden, Dirigente Fondazione Demarchi. Introduce Alberto Raffaelli, Preside, Associazione Festival dell’Innovazione Scolastica.
La città diventa scuola, il territorio diventa un grande scenario di incontro, di scambio e di reciproca opportunità per bambini e ragazzi, giovani, insegnanti e famiglie. L’educazione diffusa trasforma il territorio in una potente risorsa di apprendimento, di scambio, invenzione, sperimentazione, per favorire la crescita di persone responsabili e di un tessuto sociale solidale.
In varie parti d’Italia si sono sviluppate esperienze didattiche ambientate in nuovi spazi educativi, fisici e digitali, si sono intrecciate nuove alleanze con soggetti istituzionali, aziendali e culturali sia a livello locale che internazionale, al fine di attuare progetti di apprendimento e nuovi itinerari educativi.

WEBINAR – INFERMIERI PERCHÉ UMANI
Ore 14:00 WEBINAR

IL FILO DELLA MEMORIA E IL FIORE DELLA SPERANZA
Ore 15:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Natal’ja Davtjan, Psicoterapeuta, direttrice del centro di sviluppo personale e di sostegno psicologico “Vita Nova”, Charkiv, Ucraina; Irina Scerbakova, Membro fondatore Memorial; Ol’ga Sedakova, Poetessa e traduttrice russa; Elena Zhemkova, Direttore Esecutivo Memorial. Introduce Giovanna Parravicini, Fondazione Russia Cristiana.
Riannodare il filo della memoria significa restituire un volto, una storia, una dignità a uomini e donne che sembravano inghiottiti per sempre dalla spirale di violenza del passato, ma soprattutto, ripercorrendone le vicende, constatare con stupore che l’umano rifiorisce anche nelle situazioni più disumane. A questo tenace filo possiamo aggrapparci anche oggi, in situazioni in cui abbiamo bisogno di imparare di nuovo, balbettando, parole come libertà, responsabilità, sacrificio, e poi amore, perdono, misericordia. Abbiamo bisogno di imparare a condividere il dolore senza lasciarci offuscare il cuore da sentimenti di rancore e di vendetta, di lasciar spazio alla possibilità di un miracolo quotidiano.

LA TERRA DOVE È NATA LA VELOCITÀ. LA MOTOR VALLEY Ore 17:00 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Enea Bastianini, Pilota Team Gresini MotoGp; Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna; Gian Carlo Minardi, Presidente dell’Autodromo di Imola, Presidente Commissione Velocità Acisport. Introduce Federico Aliverti, Direttore Rivista Motociclismo e commentatore Sky.
L’Emilia Romagna – terra di passione, e di uomini appassionati – continua a regalare emozioni e magnifici risultati sportivi anche dal punto di vista dell’innovazione, della bellezza, e di una cultura imprenditoriale e umana dell’eccellenza nel campo dei motori.

CRISI O RIPRESA: QUALI LE CHIAVI DELLO SVILUPPO? Ore 17:00 Sala Neri Generali
In collaborazione con Fondazione per la Sussidiarietà.
Giancarlo Blangiardo, Presidente ISTAT; Marco Ceresa, Group Chief Executive Officer Randstad; Roberto Giacchi, Amministratore Delegato Italiaonline; Giancarlo Giorgetti, Ministro dello Sviluppo Economico. Introduce Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.
Pandemia, guerra, inflazione, scarsa produttività, grande debito pubblico, instabilità politica, crollo della popolazione: sono tanti i problemi che incombono sull’Italia e pongono domande inquietanti sul suo sviluppo presente e futuro. Ce la farà il nostro Paese ad affrontarli e risolverli? Quali le chiavi economiche, sociali, umane per un domani positivo per tutti e per ciascuno?

FARE IMPRESA NELL’AMBITO SANITARIO Ore 17:00 Sala Ferrovie dello Stato B2
Fabio Biondi, Fondatore e Presidente Diatech Pharmacogenetics; Alberto Chiesi*, Presidente Gruppo Chiesi Farmaceutici; Sergio Daniotti Presidente Banco Farmaceutico; Luc Zongo, Sacerdote, Burkina Faso. Introduce Riccardo Zagaria, Amministratore Delegato DOC Generici.
Vogliamo, attraverso il racconto diretto dei protagonisti, capire cosa ha mosso e muove uomini nel creare e gestire imprese che si occupano di rispondere al bisogno di salute delle persone, dalle grandi multinazionali a capitale italiano al laboratorio farmaceutico in Burkina Faso.

SOSTENIBILITÀ E COMUNITÀ LOCALI Ore 17:00 Sala Open Fiber A2
Luca Alippi, Presidente e Amministratore Delegato EP Produzione; Sergio Emidio Bini, Assessore Regione
Friuli Venezia Giulia; Andrea Corsini, Assessore a mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo, commercio Regione Emilia Romagna; Andrea Lecce*, Executive Director Direzione Impact Banca Intesa. Introduce Fabio Marabese, Presidente Seingim.
Uno degli obiettivi sulla sostenibilità promossi dall’ONU è quello di “costruire un’infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile”. L’innovazione e le infrastrutture sostenibili vengono individuati così come strumenti essenziali per la crescita della produttività e del reddito. Tutti i legislatori, sotto l’impulso anche della normativa comunitaria, si stanno muovendo verso tale direzione, incentivando la riconversione e la creazione di infrastrutture innovative e sostenibili. Le infrastrutture vanno quindi pensate in un’ottica di sostenibilità contemporaneamente globale e territoriale, attribuendo loro anche funzioni attrattive e qualificanti affinché possano generare un valore economico e sociale senza creare un debito per l’ambiente. Si sta delineando davvero un nuovo scenario in cui lo sviluppo di reti sostenibili diviene opportunità di sviluppo economico e sociale per le comunità locali?

TALK “IL CAMBIAMENTO POSSIBILE”. EUROPA, PACE E SVILUPPO Ore 19:00 Sala Neri Generali
A cura di Fondazione per la Sussidiarietà.
Enzo Moavero Milanesi Professore di Diritto dell’Unione Europea all’Università Luiss, Guido Carli e al College of Europe, Bruges, Belgio; Irene Tinagli, Presidente della Commissione Problemi Economici e Monetari del Parlamento Europeo; Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.
Prima il Covid, poi la guerra in Ucraina, hanno reso ancora più evidente che da sola l’Italia non basta. Occorre più Europa. L’incontro toccherà diversi aspetti di questo tema: il rapporto UE/ NATO; un’economia che pensi allo sviluppo e non al debito; come le imprese stanno affrontando la sfida di inediti scenari nella nuova geopolitica creata dalla guerra.

Spettacoli – Giovedì 25 Agosto
CLAUDIO CHIEFFO CHARITY TRIBUTE
Ore 21:30 Auditorium Intesa Sanpaolo D3
Concerto finale dedicato al cantautore Claudio Chieffo, in occasione dei 15 anni dalla morte. Sul palco ad interpretare i suoi brani e ad esibirsi accompagnati da una band residente, noti artisti del panorama musicale: Omar Pedrini, Mirna Kassis e Marketa Irglova, premio Oscar per la canzone “Falling Slowly”. Serata a sostegno dei progetti AVSI.
Biglietti disponibili su Ticketmaster.it
Acquista i biglietti