Finanziamenti con Garanzie Pubbliche, la procedura nell’eventuale mancanza del rimborso e gli accordi transattivi con il Fondo PMI

Di Mario Vacca giornalista e consulente aziendale di Parma

Per agevolare le aziende che non dispongono risorse sufficienti per accedere al credito bancario (quali la mancanza di beni mobili e immobili sulle quali costituire la garanzia a favore dell’istituto) il  Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi delle Leggi n. 662/1996 e n. 266/1997 ha istituito il “Fondo PMI” con l’obiettivo istituzionale di rilasciare garanzie statali alle imprese.

A seguito della dichiarata emergenza Coronavirus e dell’impatto economico gravante sulle imprese si è parlato spesso di garanzie statali o pubbliche per i finanziamenti erogati dalle banche a favore delle aziende e dei lavoratori autonomi dal momento che il  Decreto Curaitalia ed il  Decreto liquidità hanno delineato un sistema di garanzie pubbliche finalizzato a garantire alle banche la possibilità di recuperare il credito in caso di inadempimento del debitore-finanziato. I due decreti hanno quindi esteso e semplificato il rilascio delle garanzie da parte dello Stato, come previsto dalla Legge attraverso l’istituzione del “Fondo PMI”.

Lo scopo principale è stato quello di evitare che gli istituti, in un periodo caratterizzato da un’ipotetica recessione dell’economia, si irrigidissero in ordine alle concessioni di credito con il presumibile timore che il soggetto finanziato si rendesse inadempiente.

esperienza in un gruppo finanziario inglese e, provatane l’efficacia ne ho voluta fare una anche in Svizzera.

Queste esperienze estere hanno apportato conoscenze legate al Family Business, alla protezione patrimoniale tanto per le imprese quanto per i singoli imprenditori ed all’attenzione per l’armonizzazione fiscale tra le diverse realtà ed al rischio d’impresa.

Mi piace lavorare in squadra, mi piace curare le pubbliche relazioni e, sono convinto che l’unione delle professionalità tra due singoli, non le somma ma, le moltiplica.

Il mio impegno è lavorare sodo ma, con etica, lealtà ed armonia.

Contatto Personale: mvacca@capri.it

Profilo Professionale: https://www.gazzettadellemilia.it/economia/itemlist/user/981-la-bussola-soluzioni-d-impresa.html