Ripartenza dell’economia nel secondo semestre 2021⁉️ C’è chi prevede che sarà così 👍🇮🇹

Nelle previsioni economiche di primavera pubblicate oggi, il piano della Commissione europea per trasformare la crescita del prodotto interno lordo (PIL) italiano nel 2021 e nel 2022 prevede una crescita rispettivamente del 4,2% e del 4,4%. Rispettivamente. Queste percentuali sono paragonabili alle previsioni economiche invernali diffuse lo scorso febbraio, in cui l’Amministratore di Comunità prevede che il PIL crescerà del 3,4% entro il 2021 e del 3,5% entro il 2022. “Vaccini e deregolamentazione porteranno a una forte ripresa dell’economia italiana nella seconda metà del 2021”, giustificando la Commissione Europea in un documento diffuso oggi. Inoltre, “l’investimento sostenuto dall’Ue dovrebbe aiutare … Continua a leggere Ripartenza dell’economia nel secondo semestre 2021⁉️ C’è chi prevede che sarà così 👍🇮🇹

Articolo evidenziato

Lettera delle associazioni di imprese alle Istituzioni italiane: continuare a garantire liquidità

L’ABI, Alleanza delle Cooperative Italiane (Agci, Confcooperative, Legacoop), Casartigiani, CIA-Agricoltori Italiani, CLAAI – Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane, CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confedilizia, Confesercenti, Confetra, Confimi Industria, Confindustria, Copagri) oggi hanno inviato una lettera alle Istituzioni italiane, in cui è forte la richiesta di continuare a garantire la necessaria liquidità alle imprese. “La crisi sanitaria determinata dal COVID-19 continua a incidere negativamente sulle attività di impresa”, si legge nella missiva.Le rappresentanze delle imprese ritengono importante che il Decreto legge in corso di definizione contenga misure di semplice applicazione, che siano effettivamente efficaci e … Continua a leggere Lettera delle associazioni di imprese alle Istituzioni italiane: continuare a garantire liquidità

Articolo evidenziato

Sostegni bis, smart working nel settore privato fino al 30 settembre

I punti chiave Ristori, due binari ma sempre su calo fatturato Stop Imu e Tosap per tutto il 2021 Proroga compensazione crediti-cartelle Imprese, sgravio per altri 5 mesi sugli affitti Ace rafforzata e basket bond Altri 2 mesi di Rem, 500 mln per buoni spesa Niente tasse casa e mutuo garantito per under 36 Esenzione ticket per 2 anni post ricovero Covid 16,5 mln per produzione pubblica vaccini Lo smart working nel settore privato verrà prorogato fino al 30 settembre 2021. Lo si legge nella bozza del decreto Sostegni bis che il consiglio dei ministri dovrebbe esaminare entro venerdì. La … Continua a leggere Sostegni bis, smart working nel settore privato fino al 30 settembre

Articolo evidenziato

Recovery Plan e Pnrr: due termini chiave per la ripresa economica italiana grazie alle risorse UE. Ma a cosa si riferiscono esattamente? Tra i due documenti ci sono piccole, ma importanti differenze.

Recovery Plan e Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) sono i protagonisti indiscussi dello storico rilancio dell’Italia dopo il disastro economico della pandemia. I due termini, spesso utilizzati come sinonimi per intendere il piano straordinario di riforme e investimenti nazionale finanziato dall’Europa, indicano in realtà diversi strumenti. O meglio, l’uno ingloba l’altro, con una sottile – ma rilevante – differenza sulle risorse europee e nazionali calcolate nei due testi. Qual è la differenza tra Recovery Plan e Pnrr? Recovery Plan e Pnrr: le differenze Quando si parla di Piano nazionale di ripresa e resilienza ci si riferisce nello specifico allo strumento programmatico di riforme e … Continua a leggere Recovery Plan e Pnrr: due termini chiave per la ripresa economica italiana grazie alle risorse UE. Ma a cosa si riferiscono esattamente? Tra i due documenti ci sono piccole, ma importanti differenze.

Articolo evidenziato

RECOVERY PLAN – BOZZA. OGGI E DOMANI IL PREMIER DRAGHI LO PRESENTA ALLE CAMERE

Il Recovery Plan dell’Italia è pronto: cos’è e cosa prevede il piano di investimenti e riforme “epocale” per il rilancio del Paese? Il testo, per ora ancora in bozza ma con il via libera da Bruxelles, racchiude in 318 pagine il futuro della nazione. Nello specifico, il piano si inserisce nella cornice europea del pacchetto Next Generation EU, che mette a disposizione ben 750 miliardi di euro per la ripresa dei 27 Stati UE travolti dalla crisi della pandemia. Il Recovery Plan è stato al centro delle tensioni in maggioranza sabato 24 aprile, tanto che è stato necessario rinviare il CdM di quasi 12 ore. Il documento è più che mai strategico: … Continua a leggere RECOVERY PLAN – BOZZA. OGGI E DOMANI IL PREMIER DRAGHI LO PRESENTA ALLE CAMERE

Recovery Plan: a che punto sono i lavori e quando arriveranno i FONDI??????

Il governo Draghi ha presentato una prima bozza. Si ipotizza l’approvazione di un maxi decreto di accompagnamento al piano, che dovrà essere presentato alla Commissione europea entro il 30 aprile. Prosegue a ritmi serrati il percorso per la stesura del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), meglio noto come Recovery Plan. Si tratta del piano di investimenti e riforme che il governo italiano dovrà presentare alla Commissione europea per accedere ai fondi messi a disposizione dal Next Generation Eu, il programma creato dalla Ue per far fronte alla crisi generata dalla pandemia. Il governo guidato da Mario Draghi ha presentato una … Continua a leggere Recovery Plan: a che punto sono i lavori e quando arriveranno i FONDI??????

Alle 20,50 ed alle 21,30 circa questa sera su TV QUI (canale 19 del digitale terrestre) intervento del Prof. AVV. Gianpiero Samorì. Potete seguire anche in streaming sul sito www.tvqui.it

FACCIA A FACCIA CON IL PROF. AVV. GIANPIERO SAMORI’- BPER BANCA: UNIPOL SPAZZA VIA IN UN SOLO COLPO L’INTERA DIRIGENZA Continua a leggere Alle 20,50 ed alle 21,30 circa questa sera su TV QUI (canale 19 del digitale terrestre) intervento del Prof. AVV. Gianpiero Samorì. Potete seguire anche in streaming sul sito www.tvqui.it

Firma del ‘Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale’

Si è svolta, in Sala Verde a Palazzo Chigi, la cerimonia di firma del “Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale” con il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, il Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta e i Segretari generali Maurizio Landini (Cgil), Luigi Sbarra (Cisl) e Pierpaolo Bombardieri (Uil).http://www.youtube-nocookie.com/embed/TFjwoPeZKq0?width%3D640%26amp%3Bheight%3D360%26amp%3Bautoplay%3D0%26amp%3Bvq%3Dlarge%26amp%3Brel%3D0%26amp%3Bcontrols%3D1%26amp%3Bautohide%3D2%26amp%3Bshowinfo%3D1%26amp%3Bmodestbranding%3D0%26amp%3Btheme%3Ddark%26amp%3Biv_load_policy%3D1%26amp%3Bwmode%3Dopaque Di seguito una sintesi dei contenuti del Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale. Contesto e obiettivi del Patto Il Patto si colloca nel solco di un’azione di rilancio del Paese, volta a realizzare gli obiettivi cruciali della modernizzazione del “sistema Italia” e dell’incremento della … Continua a leggere Firma del ‘Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale’

Un aiuto REALE ai titolari di RISTORANTI ‼️LEGGETE CON ATTENZIONE 🙋👍

SOS RISTORANTI, FRATELLI D’ITALIA AVVIA UNA CAMPAGNA LEGALE CONTRO IL GOVERNO Fratelli d’Italia ha deciso di evidenziare in modo ancor più intenso il proprio supporto al mondo della ristorazione, dei bar e delle attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.I titolari di tali attività, grazie a FDI, potranno aderire gratuitamente ad un’azione comune d’indennizzo con la quale far valere in giudizio i propri interessi. Di seguito tutte info utili per poter aderire all’iniziativa che non comporterà nessuna spesa per l’esercente. CHI PUO’ ADERIRE?Possono aderire i ristoratori e tutte le attività di somministrazione di cibi e bevande come pub, … Continua a leggere Un aiuto REALE ai titolari di RISTORANTI ‼️LEGGETE CON ATTENZIONE 🙋👍

Via libera al Recovery plan, Conte è in seria difficoltà e potrebbe dimettersi

Dopo il via libera notturno del Consiglio dei ministri al Recovery Plan, con l’astensione delle due ministre di Italia Viva Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, oggi potrebbe essere il giorno dello “strappo” di Italia Viva dalla maggioranza. «Se non ci sarà il Mes le ministre di Iv si asterranno», aveva annunciato ieri sera a Cartabianca su Rai3 il leader di Italia Viva Matteo Renzi. «Decidiamo in mattinata e poi lo comunicheremo alla stampa» ha annunciato l’ex premier.  Il Piano, che sarà inviato alla Camera dei deputati e al Senato per acquisirne le valutazioni, dovrà dare attuazione al programma Next Generation … Continua a leggere Via libera al Recovery plan, Conte è in seria difficoltà e potrebbe dimettersi

Paola Fatalo’ , una donna che ha rischiato tutto il suo patrimonio per riconvertire la sua azienda ‼️👍

Paola è una donna tutta d’un pezzo ‼️ Quando iniziò la pandemia, mi contatto’ ed era molto preoccupata…. Mi disse : non vedo futuro roseo nella “moda” …. Io sono una creatrice di collezioni soprattutto per donna nella maglieria, so fare questo…. Cosa mi consigli? Le dissi solo una cosa : Credi in te, Credi nella tua creatività ‼️ Inizio con la produzione di mascherine di cotone di qualità…. Ed inizio’ ad investire il suo patrimonio nella riconversione della sua sua produzione. Insieme contattammo consulenti vari per ottenere la certificazione CE…. Poi si rese conto che il mercato delle mascherine … Continua a leggere Paola Fatalo’ , una donna che ha rischiato tutto il suo patrimonio per riconvertire la sua azienda ‼️👍

CIAO LUIGI!

E’ spirato nel mattino di oggi 4 gennaio, amorevolmente assistito dai suoi familiari il commercialista Luigi Selmi.   CARPI 4 GEN – E’ spirato nel mattino di oggi 4 gennaio, amorevolmente assistito dai suoi familiari il commercialista Luigi Selmi. Nipote di Matteo Selmi, illustre medico e deputato al Parlamento per il partito Popolare Italiano, Luigi Selmi era nato a Marano sul Panaro il 24 gennaio del 1935. Diplomatosi in ragioneria all’Istituto Jacopo Barozzi di Modena nel 1954, era stato subito assunto alla Standa, allora gestita dalla famiglia Monzino e assegnato alle sedi di Milano, Agrigento e Pesaro. Dopo questa esperienza nella nascente grande distribuzione italiana, venne chiamato alla direzione amministrativa … Continua a leggere CIAO LUIGI!