Articolo evidenziato

TASSI D’INTERESSE…. SI STA RALLENTANDO LA SPIRALE DI AUMENTO?

DOPO LA PUBBLICAZIONE DELLE “MINUTE” DELLE ULTIME RIUNIONI EI B.C.E. (Banca Centrale Europea) E DELLA F.E.D. (Federal Reserve Americana), SI HA L’IMPRESSIONE CHE I BANCHIERI “CENTRALI” ABBIANO DECISO DI RALLENTARE NELLA POLITICA DI AUMENTO DEI TASSI . . . . … Continua a leggere TASSI D’INTERESSE…. SI STA RALLENTANDO LA SPIRALE DI AUMENTO?

Articolo evidenziato

Lagarde: “Alzeremo ancora i tassi per garantire ritorno inflazione al 2%”

Per la presidente della Bce, “la politica monetaria garantirà un tempestivo ritorno dell’inflazione al nostro obiettivo di medio termine”. A dicembre il consiglio annuncerà i principi per la riduzione degli asset in portafoglio La stretta monetaria continua. “La Banca centrale … Continua a leggere Lagarde: “Alzeremo ancora i tassi per garantire ritorno inflazione al 2%”

2022 . . . PER EUROSTAT RESTA UN ANNO DIFFICILE . . .

Zona euro, consumatori tagliano spesa alimentare per balzo inflazione – dati Eurostat BRUXELLES, 6 luglio (Reuters) – Secondo Eurostat, i consumatori della zona euro hanno ridotto per il secondo mese consecutivo la spesa per alimenti, bevande e tabacco, a causa dell’impennata dei prezzi. Il calo degli acquisti di prima necessità è avvenuto mentre le vendite al dettaglio totali sono leggermente aumentate a maggio, seppur al di sotto delle aspettative del mercato. Secondo Eurostat, gli acquisti dei consumatori sono aumentati dello 0,2% a maggio su base mensile, dopo il crollo dell’1,4% ad aprile. Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto un … Continua a leggere 2022 . . . PER EUROSTAT RESTA UN ANNO DIFFICILE . . .

Sanzioni, diplomazia ecc…. Serve prima di.tutto Volontà di Pace e Chiarezza

L’errore più grave che possiamo fare è quello di dividerci in politica estera. Bisogna essere determinati nell’affermare che l’#Ucraina va aiutata in tre modi: con la diplomazia, con l’invio delle armi e con le sanzioni, unica alternativa che ha l’Occidente … Continua a leggere Sanzioni, diplomazia ecc…. Serve prima di.tutto Volontà di Pace e Chiarezza

L’INFLAZIONE, LA GUERRA, E LA BCE AL BIVIO – APPROFONDIMENTO DI Ivo Invernizzi

BCE alle prese con lo spettro della stagflazione L’arrivo del conflitto russo-ucraina pareva aver fatto superare il tono ‘hawkish’ assunto dalla BCE nella prima parte del 2022. In sostanza, la guerra avrebbe a radicalmente ‘registro’ alla BCE, con una Lagarde che, pur non escludendo categoricamente aumenti di tasso nel 2022, sottolineava «unanime preoccupazione» nel Governing Council riguardo all’inflazione. Il 24 febbraio Lagarde aveva replicato all’invasione russa affermando che: “la banca centrale adotterebbe tutte le misure necessarie” per stabilizzare l’economia dell’area euro. Per BCE, la paura di un tightening nei tassi prematuro aveva passato il testimone al timore di un ‘falling … Continua a leggere L’INFLAZIONE, LA GUERRA, E LA BCE AL BIVIO – APPROFONDIMENTO DI Ivo Invernizzi

Zelensky, uomo coraggioso che merita rispetto 🇺🇦

Volodymyr Oleksandrovyč Zelens’kyj, ufficialmente Zelenskyy (in ucraino: Володимир Олександрович Зеленський?; Kryvyj Rih, 25 gennaio1978), è un politico, attore, sceneggiatore, regista e comico ucraino, dal 20 maggio 2019 Presidente dell’Ucraina Nel 2013-14 Zelenskyy si avvicinò al movimento filo-europeista Euromaidan. Durante la Guerra del Donbass ha aiutato l’esercito ucraino contribuendo a fondare un battaglione di volontari combattenti.[22] In un’intervista … Continua a leggere Zelensky, uomo coraggioso che merita rispetto 🇺🇦

Recovery Plan: a che punto sono i lavori e quando arriveranno i FONDI??????

Il governo Draghi ha presentato una prima bozza. Si ipotizza l’approvazione di un maxi decreto di accompagnamento al piano, che dovrà essere presentato alla Commissione europea entro il 30 aprile. Prosegue a ritmi serrati il percorso per la stesura del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), meglio noto come Recovery Plan. Si tratta del piano di investimenti e riforme che il governo italiano dovrà presentare alla Commissione europea per accedere ai fondi messi a disposizione dal Next Generation Eu, il programma creato dalla Ue per far fronte alla crisi generata dalla pandemia. Il governo guidato da Mario Draghi ha presentato una … Continua a leggere Recovery Plan: a che punto sono i lavori e quando arriveranno i FONDI??????

Dobbiamo essere prudenti e REALISTI nel 2021 – ce lo dice anche l’OCSE

“Questa crisi sta colpendo tutti e ne usciremo soltanto se i singoli Stati sapranno unire le forze. Quando inizieranno a riprendersi, però, lo faranno a velocità differenti. Ecco perché non possiamo fare a meno della cooperazione internazionale”.Lo ha detto in un’intervista a La Stampa il segretario generale dell’Ocse Angel Gurria sottolineando che “il vaccino ci dà speranza, ma dobbiamo fare attenzione a non lasciare indietro nessuno, soprattutto i Paesi in via di sviluppo”. “Non possiamo sprecare l’occasione – ha aggiunto – mentre prepareranno i loro piani di ripresa, i governi dovranno utilizzare gli aiuti per incrementare gli investimenti pubblici, dando la priorità all’economia verde. La crisi ha colpito in … Continua a leggere Dobbiamo essere prudenti e REALISTI nel 2021 – ce lo dice anche l’OCSE

Ue: raggiunto l’accordo su bilancio e Recovery Fund. Michel: ora può partire l’attuazione… partenza pero’ non prima di febbraio

Cade il veto di Ungheria e Polonia dopo il compromesso con la presidenza tedesca della Ue. Bilancio e operazione anti-crisi al via da gennaio Si sblocca la partita Ue su budget e fondo per la ripresa. I 27, riuniti a Bruxelles per la due giorni del Consiglio europeo, hanno raggiunto un’intesa sul bilancio comunitario 2021-2027 e il Recovery fund, il pacchetto da 750 miliardi di euro per rilanciare l’economia continentale dopo la crisi del Covid-19. La partenza prevista per entrambi è fissata al primo gennaio 2021, anche se i primi esborsi del fondo per la ripresa arriveranno – come minimo – all’inizio … Continua a leggere Ue: raggiunto l’accordo su bilancio e Recovery Fund. Michel: ora può partire l’attuazione… partenza pero’ non prima di febbraio

RIFORMA del “Fondo Salvastati” e del M.E.S. – cosa c’è dietro?

E’ fatta così l’Unione europea: per salvarsi dalla disgregazione, ogni volta mette in piedi un Meccanismo Automatico, un Robottino che va per conto suo. Stavolta si cerca di rimettere in moto il MES, senza rendersi conto che la realtà economica e finanziaria è estremamente cambiata da un anno a questa parte, per via della crisi sanitaria. Il MES nasce nel 2012 come Fondo Salvatati: un meccanismo di solidarietà europea condizionata alla adozione delle riforme strutturali. Gli aiuti vengono erogati previa verifica della sostenibilità dei debiti pubblici e della capacità di restituire le somme erogate. Nella revisione del 2019, si esplicita nel Preambolo che, … Continua a leggere RIFORMA del “Fondo Salvastati” e del M.E.S. – cosa c’è dietro?